• Data Driven/UX, la misurazione a servizio della user experience

    Il 9 febbraio a Roma Ferpi propone il corso "Data Driven/UX", a cura di Carol Verde, Carlo Frinolli e Imke Bähr. La giornata di formazione mira a offrire una conoscenza esaustiva delle nuove modalità di progettazione e servizi web, caratterizzate da un paradigma nuovo, più focalizzato sull’analisi dei dati e sulla costruzione, a partire da questi ultimi, di esperienze di fruizione in linea con i bisogni e i comportamenti degli utenti.

    30/11/2017 | Formazione | Commenti (0)

    di Redazione



L’efficacia delle strategie di marketing e di comunicazione si misurano attraverso la capacità dell’azienda a intercettare abitudini, comportamenti ed esigenze del target. A tal scopo, diventa oggi essenziale l’approccio data driven, in grado di raccogliere informazioni dettagliate sui clienti, convertibili in azioni e, infine, nella fidelizzazione al brand. Su questi temi si concentrerà il corso “Data Driven/UX”, in programma il 9 febbraio a Roma. A cura di Carol Verde, Communication e PR di nois3, Carlo Frinolli, CEO, Founder e Head of Design di nois3 e Imke Bähr, Co-founder, Product Owner e Design Researcher di nois3, la sessione formativa fornirà gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi di business attraverso una comunicazione progettata su un paradigma nuovo, quello dei dati.

Riconoscere l’importanza dei dati è importante per un’azienda solo nel momento in cui questi ultimi vengano raccolti con l’obiettivo di creare qualcosa che sia effettivamente orientato ai risultati aziendali. Nel mondo digital e, nello specifico, sulle piattaforme attraverso le quali il brand si relaziona al cliente, diventa essenziale progettare spazi in cui la user experience sia centrale, in cui l’utente riesca a relazionarsi con i prodotti e i servizi offerti attraverso un’esperienza che sia in linea con i suoi bisogni. D’altronde è un dato di fatto che gli investimenti in user experience producano un ritorno sugli investimenti significativo.

Conquistare i consumatori significa considerarli come attori attenti e consapevoli: lo studio degli insight che essi stessi forniscono durante la loro “vita digitale”, contribuiscono al successo o meno del prodotto o servizio. Per questo motivo la creazione di touchpoint con gli utenti passa, prima di tutto, attraverso un design  persuasivo e user responsive e uno storytelling in grado di consentire all’utente di rispecchiarsi nel racconto proposto, in modo che si generi un’attivazione da parte sua che sia in linea con l’obiettivo aziendale.

Per realizzare tutto ciò, una progettazione che parta dai dati e da essi sviluppi gerarchie di contenuto ed elementi di ingaggio diventa la fase più cruciale.

Il corso è aperto a tutti, soci e non soci.

Dà diritto al riconoscimento di 100 crediti formativi ai soci Ferpi ai fini della qualificazione necessaria all’aggiornamento professionale interno.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il corso si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

 


 

Sede del corso
Roma

Informazioni
Tel. 02 58312455
Email: casp@ferpi.it

 

Commenti