• La Maremma delle idee

    La delegazione Ferpi Toscana e la Delegazione Ferpi Sardegna, insieme per un weekend all’insegna delle idee. Sabato 18 e domenica 19 marzo con una due giorni di conferenze e convegni.

    15/02/2017 | Eventi | Commenti (0)

    di Letizia Pini



 

Ultimamente stanno spopolando gli ‘eventi delle idee’ come meccanismo di aggregazione e promozione, idee per riflettere e dialogare, comprendere e conoscere, apprendere e adattare: perché tramite  ‘le idee’ diviene più facile poi riprogrammare, scegliere e fare. Beh, noi siamo ripartiti proprio da qua, dalle idee dal mondo. Complice un inglese eccentrico, il suo casolare del ‘200 nel cuore della Maremma, tra montagna e mare, l’Abruzzo alle spalle e il mare con Montecristo Giglio e Argentario davanti, Richard Harris, editore de La Spia della Maremma, periodico di opinione sul territorio, con il vezzo del confronto, del dialogo e  della conferenza.

Abbiamo incontrato il suo progetto, portare dialogo e confronto internazionale, lo abbiamo sviluppato assieme e aperto al resto del mondo. Eccole allora le idee: le abbiamo intercettate, abbiamo portato menti eccelse dai vari angoli del globo, oltre che dalla zona e dal nostro Paese, insomma, abbiamo spostato un po’ di gente e l’abbiamo portata qua, snodo di terra e mare, placida e tosta, bella e dura. Non per un conviviale, s’intende, ma per dimostrare che è possibile partire dalle nostre bellezze amene per abbracciare le ‘idee’ di tutti facendo scoprire che il mondo è davvero più vicino di quanto si pensi. Abbiamo realizzato tre momenti di incontro e confronto ‘glocale’ con lo scopo di innescare una serie di iniziative che da qui possano essere traghettate altrove con sinergia e scambio. Perché ogni territorio è peculiare e foriero di una totalità etnocentrica, specchio di quello che nel resto del mondo non c’è: potenzialmente tutto, stanziale, in e out.

In un  periodo sempre più forsennato di chiusure, barriere e scontro di culture, è sempre più necessario rendere possibile quella condivisione di esperienze che fanno della tradizione di un luogo quell’eccellenza capace di promuovere creando opportunità e sviluppo. Idee per comunicare e comunicare le idee per crescere: sapere cosa, chi fa e come si possa fare, prima di ogni possibile applicazione. In Maremma come altrove.

La Delegazione Toscana riparte con questi appuntamenti per una road map del territorio assieme a tutti gli attori istituzionali per portare il mondo della comunicazione sempre più vicino a stretto contatto con gli stakeholder, oltre che ai suoi associati e ai professionisti del settore. Con iniziative e idee innovative. Al suo fianco in questa avventura, la Delegazione Ferpi Sardegna che, nel rispetto della peculiarità e diversità, ha molte aspetti affini alla Toscana, la terra, la gente, la natura, il mare… una simpatia innata, una scorza impenetrabile ma l’accoglienza nel cuore.

Il Weekend delle Idee inizierà sabato 18 marzo con un incontro informale tra relatori e ospiti a cui farà seguito una passeggiata/lezione nel bosco di Le Peschiere organizzata da Andrea Sforzi, direttore del Museo di Storia Naturale della Maremma per esplorare il tema della Citizen Science nel territorio. Nel pomeriggio avrà luogo il convegno targato Ferpi,  assieme a Confindustria Toscana Sud, la Provincia di Grosseto, il Consiglio Regionale, l’emittente TV9 e AssoretiPMI (associazione per le reti di impresa) per parlare di come gli eventi delle idee siano diventati uno strumento di promozione e sviluppo per i territori. Sarà un momento di approfondimento e introduzione al tema delle idee, propedeutico al TEDx del giorno successivo. Modererà la giornalista e pittrice, Elena Conti.

Domenica 19 marzo invece si entra nel vivo dell’evento TEDx Manciano. Gli eventi TEDx sono degli incubatori di idee per portare confronto e riflessione in un raccordo globale tra menti a disposizione della cittadinanza tutta, per incontrare giovani, istituzioni e libera circolazione di pensieri per una riflessione futura sui territori. Sarà una carrellata di interventi internazionali, nazionali e locali per capire dove siamo, quanto in là possiamo spingerci e dove vogliamo arrivare tutti assieme. Perché il pensiero è ciò che ci guida, il confronto un’occasione di crescita comune e della società.

La Maremma delle Idee è un format ideato dall’Editore inglese Richard Harris che da anni opera sul territorio della Maremma con iniziative di conferenze e convegni dall’attrattiva internazionale.

Un po’ di nomi: Florence Egal, FAO (alimentazione e il rapporto città/regione); Marco Marcatili, Nomisma (strategia urbana); Steve Lewis, Living PlanIT (urban operating systems); Fernando Tizzi, pastore maremmano (governo del territorio); Efraim Medina Reyes, scrittore (intelligenza basica); Emilio Celata e Corrado Re, Fratelli Cercatesto (teatro e musica); Carlo Mercadante, AgriCoolTour (musica per tutti); Andrea Sforzi, Museo della Maremma (citizen science); Dino Pedreschi, professore, Università di Pisa (accesso del pubblico al Big Data); Steve Smith, urbanista, (narrativa urbana); Luca Felicioni, chirurgo (chirurgia robotica).

TEDx è creato nello spirito della missione TED. Il programma è organizzato in modo da dare alle comunità locali, organizzazioni ed individui, l’opportunità di stimolare il dialogo tramite esperienze simili a TED, ma a livello locale. Per organizzare un TEDx è necessario essere approvati dall’organizzazione TED e ottenere la relativa licenza. L’organizzazione TED fornisce il modello guida generale per l’organizzazione degli eventi TEDx, ma i TEDx sono realizzati in modo indipendente.

TED è una organizzazione no profit che ha come obiettivo Diffondere Idee di Valore. Cominciata come una conferenza di 4 giorni in California (USA) 25 anni fa, TED è cresciuta per sostenere le idee che cambiano il mondo con diverse iniziative. La conferenza annuale di TED invita i migliori pensatori e creatori del mondo a parlare per 18 minuti. Il loro discorso è poi reso disponibile, gratuitamente, su TED.com. Gli speaker TED includono Bill Gates, Al Gore, Jane Goodall, Elizabeth Gilbert, Sir Richard Branson, Nandan Nilekani, Philippe Starck, Ngozi Okonjo-Iweala, Isabel Allende ed il Primo Ministro inglese Gordon Brown.

Commenti