• Lezioni di Rp dalla Royal Family

    Miriam Pelusi esplora l’evoluzione della famiglia reale britannica dalla prospettiva delle relazioni pubbliche, evidenziando il filo rosso che lega la duchessa Kate alla principessa Diana e alla regina Vittoria. Kate c’insegna a coinvolgere emotivamente il pubblico.

    07/09/2017 | Media | Commenti (0)

    di Miriam Pelusi



1La monarchia britannica è ancora un’istituzione popolare e di recente, la capacità di comunicare con le persone della duchessa di Cambridge (Kate Middleton) ha fatto sì che molti guardino alla famiglia reale con un nuovo sguardo.

La natura della monarchia è quella di servire il popolo. Ma in un’era d’incertezza – ciò che il sociologo Zygmunt Bauman descrive come ‘liquida’ – persino la monarchia britannica ha dovuto cambiare il suo approccio.

A parer mio, per avvicinarsi al popolo britannico, la duchessa Kate sta portando avanti l’eredità della principessa Diana e della regina Vittoria. Nel fare ciò, sta coinvolgendo emotivamente il pubblico.

 

Da Diana a Kate: una successione diretta

 

Quest’anno è il ventesimo anniversario della tragica morte della principessa Diana. La sua eredità continua a vivere. Diana è ancora viva nell’immaginazione pubblica perchè toccò i cuori delle persone comuni.

La reazione pubblica alla sua morte mostrò che lei ebbe trasformato la venerazione del popolo per la famiglia reale in un senso d’appartenenza. La sua compassione fu una sfida al fascino della monarchia.

Kate Middleton sta dando continuità al carisma di Diana e sta aprendo una nuova era per la monarchia britannica. Per gli osservatori di relazioni pubbliche, ci sono molti segni a simbolo di questa diretta successione.

Le relazioni pubbliche per i reali iniziano da ciò che indossano, perchè anche questo è una forma di comunicazione. Kate porta l’anello di fidanzamento di Diana con zaffiro tempestato di diamanti. In occasioni speciali, indossa anche la tiara preferita di Diana e i suoi orecchini con diamanti e zaffiri, appositamente rimodellati.

Entrambe sono icone di moda: sono eleganti e femminili. I vestiti di Kate sono spesso ispirati allo stile di Diana. I media fanno costantemente attenzione allo stile di Kate, così come facevano con Diana.

Le Rp dei reali si basano anche su scelte significative. Il principe George frequenta l’asilo, mentre i membri della famiglia reale di solito no. Anche Diana mandò William all’asilo.

La principessa Charlotte ha preso il nome della regina Elisabetta e di Diana. Questo ha aiutato ad addolcire la fredda relazione tra la regina e la principessa del Galles, di cui si è    sentito parlare più volte.

Il volontariato è fondamentale nelle Rp dei reali. Kate, così come Diana, è l’ambasciatrice di molte associazioni di volontariato; per entrambe la celebrità si usa per avere un effetto socio-culturale. La cosa interessante è che Kate ha parlato delle difficoltà emotive della perdita di Diana con William e Harry.

Anche le Rp nello sport sono una caratteristica fondamentale dello stile reale di Diana e di Kate. Il loro amore per lo sport è spesso ritratto in foto pubbliche, così come lo è il loro amore per i bambini.

Kate dà anche il suo sostegno a William nel tenere viva la memoria di sua madre. Per esempio, nel 2016 si sono fatti una foto sulla panchina di fronte al Taj Mahal ad Agra, per ricordare l’iconica foto di Diana. Questo è un tributo all’amore.

E’ proprio l’amore che rende Kate così gioiosa. Sfortunatamente tale felicità fu un’emozione negata a Diana. Sin da allora, precisamente dal 1981, il popolo britannico ha voluto celebrare questo sentimento.

 

Dalla giovane Vittoria a Kate: un legame inesplorato

 

Il romantico matrimonio di Kate e William è il simbolo di valori che sembravano essere andati persi dalla famiglia reale. Il loro rapporto è fiorito naturalmente da un’amicizia, proprio come succede a molte coppie. Loro continuano a crescere e a divertirsi insieme, come mostra una loro recente foto.

Il loro fidanzamento pubblico nel 2010 ha segnato l’inizio di una nuova era. L’emozione era tangibile sin dalla loro prima intervista ufficiale – la monarchia britannica aveva finalmente una vera famiglia reale.

L’amore di Kate per William ricorda la passione della regina Vittoria per il principe Alberto nel diciannovesimo secolo. La gioia di queste affascinanti donne inglesi offre speranza per il futuro della monarchia.

In contrasto con una pomposa tradizione, i vestiti da sposa di Vittoria e Kate hanno attirato l’attenzione con una nota di graziosa semplicità. Erano romanticamente belle sotto lo sguardo dell’opinione pubblica.

Nel periodo vittoriano le donne non usavano molto, se non per nulla, make-up. Il look di Kate è naturale. Ciò che cattura i media sono le espressioni del suo viso. Questa è sicuramente una lezione per le donne della nostra epoca.

Kate ha la stessa passione per la fotografia della regina Vittoria. Vittoria era l’ambasciatrice della Royal Photographic Society, mentre Kate, avendo condiviso alcune sue foto familiari, ne è diventata membro onorario.

 

Le lezioni di Rp di Kate

 

Mentre Diana ebbe un rapporto controverso con i media, Kate ha trasformato il voyeurismo dei paparazzi in un canale di comunicazione diretto per raggiungere le persone. Difatti lei condivide le sue foto private, così come fanno tante alter persone nell’era dei social media.

Attraverso i suoi vestiti, Kate lancia dei messaggi. Durante la sua visita in India nel 2016 ha indossato un capo realizzato da Babita Sabath, una sarta indiana. Questa è diventata una bella storia. Nei tour reali in Canada nel 2011 e nel 2016, Kate ha indossato una spilla a forma di foglia d’acero. Le Rp sono un’arte visiva.

L’uso dei social media ha reso la famiglia reale più popolare. Il duca e la duchessa di Cambridge e il principe Harry condividono notizie attraverso il loro account su Twitter e Instagram @KensingtonRoyal. Questa narrazione sui social media mantiene vivo il dialogo con il pubblico.

Grazie a Kate il popolo del Regno Unito può guardare al futuro della monarchia britannica con speranza, mentre noi che studiamo e pratichiamo le Rp impariamo dall’esempio di Kate a far sì che il coinvolgimento emotivo diventi una priorità per riuscire così a costruire relazioni vere con il pubblico.

 

Articolo originale su Behind the Spin

 

Commenti