/media/post/cehlcsu/facebook-277242_960_720-720x512.jpg
Ferpi > News > Social Network: la mappa 2016

Social Network: la mappa 2016

04/03/2016

Valentina Citati

Il mondo è blu. Secondo la mappa dei social network di Vincenzo Cosenza, aggiornata a gennaio 2016, il social network più diffuso al mondo è Facebook, che non sembra perdere colpi. Interessante sarà osservare se e come Twitter uscirà dal momento di impasse che oramai perdura da troppo tempo o l’evoluzione di Instagram che potrebbe portare verso un nuovo predominio o ancora la nascita di nuovi fenomeni emergenti. Il commento di Valentina Citati.

 

Vincenzo Cosenza ha aggiornato la mappa delle posizioni di predominio delle diverse piattaforme social a livello mondiale. La mappa è stata realizzata sfruttando i dati di Alexa e Google Trends for Website. Se il primato di Facebook appare indiscusso molto più agitata e confusa è la situazione tra gli altri social che lo seguono.

Il mondo è blu


L’immagine è molto esplicativa …..gran parte del globo è colorato del blu di Facebook. Il dominio della super-piattaforma social, su 100 delle 127 nazioni analizzate, arretra solo in Russia e alcuni paesi limitrofi, in Giappone, Cina e Iran.

A

Un caso rilevante è quello del Giappone dove a predominare non sono siti social locali (come nel caso del QZone cinese) ma Twitter che, da eterno secondo in difficoltà, qui supera con 35 milioni di utenti attivi il suo rivale (che ne annovera ‘solo’ 25 milioni). V Kontakte, di proprietà della società russa Digital Sky Technologies che tra l’altro ha acquisito anche quote significative di Facebook, è invece il primo sito in Russia.

I secondi che sarebbero primi

E se non ci fosse l’ingombrante Facebook? Quale sarebbe l’equilibrio di potere tra gli altri social? Cosenza ha rilevato come nella maggioranza dei paesi analizzati la competizione si giocherebbe tra Twitter (con 320 milioni di utenti attivi) e Instagram (400 milioni). La differenza rilevante tra i due è, però, che mentre la piattaforma dei cinguettii è in calo (perde infatti posizioni in 4 paesi rispetto a 6 mesi fa), l’app delle foto vive un momento di forte crescita (ne conquista 6). Degli altri a noi più noti LinkedIn è secondo solo in India e Reddit in Norvegia.


B


L’ecosistema online, come sappiamo bene, è estremamente mutevole ma non sembra che Facebook sia destinata a perdere posizioni nel 2016. Più interessante sarà osservare se e come Twitter uscirà dal momento di impasse che oramai perdura da troppo tempo o l’evoluzione di Instagram che potrebbe portare verso un nuovo predominio o ancora la nascita di nuovi fenomeni emergenti…

COMMENTI

Eventi