/media/post/e4p434f/la-vita-e-bella-796x512.jpg
Ferpi > News > Turismo: il cinema, strumento di promozione

Turismo: il cinema, strumento di promozione

17/09/2015

Grandi film e star internazionali affiancano persone comuni nel video, prodotto da CoMar e presentato  da Enit alla giornata di chiusura del Festival del Cinema di Venezia, per promuovere il turismo nel nostro Paese.

 

Monica Bellucci, Roberto Benigni e Nicoletta Braschi, Russell Crowe, Matt Damon, Johnny Depp, Stephen Dorff, Giancarlo Giannini e l’indimenticabile Mariangela Melato, Angelina Jolie, Nicole Kidman, Jude Law, John Malcovich, Gwyneth Paltrow, Joaquin Phoenix: sono solo alcuni degli attori di “Italian emotions: the directors’ dream”.

 

[embed]https://youtu.be/vNxSgxu-v2U[/embed]

Il video, realizzato dal Gruppo CoMar, dal 2010 attivo nella comunicazione, nel marketing, nella produzione audiovideo e nella formazione, mostra turisti comuni, con smartphone e videocamere, catturati dalle bellezze dell’Italia, alternati a scene con popolari attori italiani e stranieri tratte da film girati nel nostro paese. I turisti diventano essi stessi registi della propria vacanza, in un palcoscenico unico al mondo per ricchezza e varietà. Da qui il titolo e il filo conduttore del filmato di promozione del turismo in Italia che Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo, ha presentato alla giornata di chiusura della 72^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.
Per la sua realizzazione, Comar ha scelto nove film: “The Bourne Ultimatum” (Piemonte - Torino), “Somewhere” (Lombardia - Milano), “The Tourist” (Veneto - Venezia), “Ritratto di Signora” (Toscana – Firenze), “La vita è bella” (Toscana - Arezzo), “Il Gladiatore” (Lazio - Roma), “Il talento di Mr. Ripley” (Liguria; Campania – Ischia), “Malena” (Sicilia – Siracusa e Cefalù), “Travolti da un insolito destino … “ (Sardegna – Dorgali), ambientati in dieci regioni.

I film prescelti presentano le seguenti caratteristiche:

sono grandi successi internazionali. Film anche noti, ma in aree geografiche più limitate, non sono stati considerati;

  • sono film recenti. Sono stati esclusi alcuni altri, pur validi, ma troppo sfruttati e datati;

  • sono rappresentativi del territorio nazionale, equamente distribuiti tra settentrione, centro e meridione;

  • consentono un mix tra produzioni e attori esteri e rappresentanti della cinematografia Italiana;

  • i diritti dovevano essere chiaramente e rapidamente acquisibili, senza problematiche sulla proprietà e gli autori.


La scelta di Enit, di cui questo video è il primo di una serie, si basa sulla considerazione che il cinema rappresenta una forma di comunicazione coinvolgente e in grado di attrarre un pubblico molto ampio, articolato per aree geografiche, fasce d’età, condizioni socioeconomiche, profili culturali.

L’Italia, anche storicamente, vanta una delle industrie cinematografiche più note ed apprezzate a livello mondiale e le sue città e paesaggi hanno rappresentato il palcoscenico di film universalmente conosciuti. Al tempo stesso, molte produzioni internazionali hanno scelto l’Italia per loro film di grande successo.

Alcuni di questi film hanno già contribuito, in passato e anche recentemente, ad incrementare i flussi turistici esteri verso mete nazionali.

Legare, in un video, cinema e luoghi d’Italia, può rappresentare, pertanto, un valido strumento di promozione dell’immagine Italiana, facendo leva su un linguaggio semplice, immediato, globale, pervasivo.

 

 

COMMENTI

Eventi