• Digital PR, un approccio agile per relazioni solide e durature

    Il corso Ferpi "DIGITAL PR – L’ascolto della rete", in programma a Napoli il 2 ottobre, è rivolto a coloro che vogliono analizzare e comprendere le nuove dinamiche di interazione all’interno del mondo digital. Durante la sessione di formazione, esperti del settore forniranno gli strumenti utili alla realizzazione di una strategia di comunicazione multicanale coerente con i diversi pubblici di riferimento.

    08/09/2017 | Formazione | Commenti (0)

    di Redazione



L’evoluzione dei mezzi di comunicazione ha inevitabilmente mutato le modalità con cui le organizzazioni costruiscono e coltivano le proprie relazioni. Se in passato le dinamiche di interazione si svolgevano principalmente presso gli uffici stampa, oggi l’evoluzione di queste ultime vedono coinvolto il web e, nello specifico, i social network, che amplificano in misura esponenziale l’esposizione dell’azienda ai diversi pubblici. In questo contesto, le Digital PR hanno il prezioso compito di innescare un passaparola positivo dei prodotti o servizi offerti dall’organizzazione in questione.

Al tema delle Digital PR sarà dedicato il corso Ferpi dal titolo “DIGITAL PR – L’ascolto della rete”, a cura di Letizia Nassuato, Regional Communication Manager Vodafone Italia e Membro CASP di Ferpi e con Elena Salzano, Delegato Ferpi Campania. Il Corso, in programma il 2 ottobre a Napoli presso la sede Unione Industriali, offrirà attraverso l’expertise dei relatori, le tecniche più attuali per rafforzare, attraverso le relazioni online, il posizionamento del proprio brand (personal o corporate) online e individuare nuove opportunità di business. Interverranno al dibattito: Antonio Parlati, Presidente Sezione Editoria Cultura-Spettacolo e dirigente Rai, Pierdonato Vercellone, Presidente Ferpi e Direttore Comunicazione di Sisal Group, Gabriele Cucinella, Managing Director di We Are Social e Alessandro Sciarpelletti, Editorial Director di We Are Social.

Le piattaforme digital comportano una diversificazione nel modo di comunicare i contenuti, tale da stimolare la curiosità dei propri interlocutori e stabilire con loro un rapporto di fiducia. Fondamentale è catturare l’attenzione dei nuovi intermediatori del messaggio, influencer, opinion leader e blogger che, grazie al peso che occupano nei circuiti digitali in termini di credibilità, consentono di consolidare le relazioni online con un folto pubblico e di fare in modo che esse durino nel tempo. Per costruire questo word-of-mouth vantaggioso per l’azienda, è necessario organizzare innanzitutto una mappatura dei canali di comunicazione da coinvolgere attraverso uno screening della rete, per poi costruire un racconto interessante da offrire agli interlocutori in modo da creare punti di contatto, per lo più emozionali, in grado di innescare il buzz, il passaparola. Una volta messa in pratica la strategia di Digital PR, essa deve essere costantemente monitorata, sia in termini quantitativi che qualitativi. Un’adeguata misurazione consente rendersi conto in tempo reale dello stato di salute del messaggio comunicato, affinché esso possa continuare a generare reazioni positive, oppure, per correggere eventuali “distorsioni” che possano restituire un valore negativo. Come afferma Nassuato: “Il web non perdona e non dimentica, per questo occorre approccio strategico e strutturato, che sappia valorizzare obiettivi del brand che si vuole promuovere, e che abbia quell’agilità che consente di esser veloci sia nell’azione che nell’ascolto.”

Il corso è aperto a tutti, soci e non soci.

Dà diritto al riconoscimento di 50 crediti formativi ai soci Ferpi ai fini della qualificazione necessaria all’aggiornamento professionale interno.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il corso si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: casp@ferpi.it

SEDE DEL CORSO:
UNIONE INDUSTRIALI
Piazza dei Martiri, 5
Napoli

Commenti