• Imprenditoria, femminile, futuro: quale scenario e quali opportunità

    Appuntamento giovedì 9 novembre a Firenze con il seminario "Il contratto di rete: un’opportunità per le imprese femminili", organizzato dalla Camera di Commercio di Firenze insieme al suo Comitato Imprenditoria Femminile in collaborazione con Unioncamere Toscana, Camera di Commercio di Prato e la Delegazione Ferpi Toscana.

    27/10/2017 | Eventi | Commenti (0)

    di Redazione



Si terrà giovedì 9 novembre nella Sala Convegni di Unioncamere Toscana (Via Lorenzo il Magnifico, 24) a Firenze, dalle ore 09.30 alle ore 13.00, il seminario  “Il contratto di rete: un’opportunità per le imprese femminili”, organizzato dalla Camera di Commercio di Firenze insieme al suo Comitato Imprenditoria Femminile in collaborazione con Unioncamere Toscana, Camera di Commercio di Prato e la Delegazione Ferpi Toscana.

giro d'italia donne 2017-save the date_WEBLa tappa di Firenze apre la decima manifestazione de “Il Giro d’Italia delle donne che fanno Impresa” promossa da Unioncamere Nazionale che si concluderà a Roma il 14 dicembre.

Fare il punto della situazione sugli strumenti a disposizione per una sinergia di aggregazione nelle sue nuove forme imprenditoriali come i ‘contratti di rete’ è importante e di grande incisività per creare sviluppo e nuovi mercati.

Il seminario intende mettere a fuoco quanto si sta facendo in questa direzione, quali siano le realtà e le opportunità derivate dalla conoscenza e dal corretto utilizzo del contratto per costruire punti di consenso e interesse attorno ad obiettivi condivisi, relazioni possibili con stakeholder definiti e fondamentali per il loro corebusiness, per il necessario engagement in funzione del loro branding.

Le reti di impresa non sono presenti da ora sul mercato, ma certamente solo negli ultimi anni sono state particolarmente attenzionate e su di loro il Governo e la Comunità Europea hanno iniziato ad investire, riconoscendo quel valore innovativo per la nostra economia la cui la spina dorsale è fatta di medie, piccole e micro realtà imprenditoriali. Molto si è legiferato negli ultimi anni a favore di una contrattualistica che rendesse più snelle creazioni di nuove realtà produttive, operazioni amministrative e burocratiche ma anche finanziamenti e agevolazioni volte allo sviluppo e alla promozione.

Ad aprire il seminario  Paola Castellacci, consigliere camerale della Camera di Commercio di Firenze, che presenterà l’impegno dell’ente camerale su questo tema e che lascerà la parola agli interventi tecnici.

Spiega Martina Tosetti, dottoressa abilitata alla professione forense presso il Foro di Genova, esperta di contrattualistica di rete: “La rete di Impresa nel mondo dell’imprenditoria femminile rappresenta uno dei migliori modelli del fare impresa, grazie alla sua flessibilità e alla sua capacità di adattarsi a progetti a medio-lungo termine. Le reti di impresa al femminile rappresentano una grande opportunità per le imprese per acquisire know how, creare nuovi mercati e aumentate la propria competitività, pur mantenendo la propria autonomia.”

Ma non basta realizzare una nuova organizzazione in base ad un’idea imprenditoriale e a valori e obiettivi condivisi. “E’ necessario partire da essi ma essere da subito in grado di attivare una rete di relazioni e sviluppo strategico che permettano di lavorare sul branding, sul consenso, sull’apertura di nuovi canali e mercati dove andare ad operare. Un alacre lavoro di ascolto e dialogo a beneficio di legami duraturi per creare fiducia, consapevolezza e reputazione” aggiunge Letizia Pini, Delegata Ferpi Toscana.

“Portare expertise e case history che hanno basato il loro fare su relazioni e interazioni imprenditoriali nell’imprenditoria femminile è essenziale per fare capire come ci si può muovere per allargare il proprio raggio d’azione, professionalità e produttività. Oggi più che mai l’imprenditoria femminile dimostra creatività, competenza, professionalità e visione strategica in tutti i settori. Poterne parlare in simili contesti è un’occasione per riflettere, dare spunti di indirizzo e per un confronto costruttivo. Il tutto volto ad una crescita consapevole a livello glocale” racconta Alessandra Montana, giovane imprenditrice titolare dell’agenzia di Relazioni Pubbliche Allemeuse srl che spazia a livello internazionale, socia professionista Ferpi.

“I professionisti che ci sono dietro alla realizzazioni di rete di imprese e alla base dello sviluppo del loro fare rappresentano la cassetta degli attrezzi per rendere effettiva e reale quell‘idea di condivisione  e sinergia, in grado di indicare il percorso più corretto e funzionale da percorrere per il raggiungimento degli obiettivi prefissati” sottolinea Pietro Parodi, esperto di rete di Imprese, Membro Consiglio Direttivo e del Comitato di Presidenza Confartigianato Imprese Massa e Carrara, Amministratore Unico di SEAM CONSULTING S.r.l..

“Un’occasione per mettere a fuoco i nuovi scenari ed evidenziare opportunità potenziali da cogliere dove ci sia professionalità, visione strategica e imprenditoria vera” chiude Ilaria Scarselli, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Firenze che modererà l’incontro.

Al seminario porteranno la loro esperienza  tre imprenditrici delle province di Firenze e di Prato appartenenti a tre contratti di rete, nonché la Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di commercio di Prato, Veronica Scopelliti.

 

Commenti