• Nuove regole per l’equity crowdfunding

    Consob, l’autorità di vigilanza sulla Borsa, ha aperto una consultazione con il mercato per la revisione del regolamento per migliorare l'accesso delle aziende italiane ai sistemi di finanziamento innovativi. Proposta una semplificazione che accoglie le richieste degli operatori.

    11/12/2015 | Corporate, Media | Commenti (0)

    di Redazione



 

La Consob – Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha aperto una consultazione pubblica per la revisione del Regolamento in materia di equity crowdfunding.

Le proposte di modifica che la Commissione sottopone all’esame del mercato discendono da innovazioni introdotte quest’anno dal Legislatore a livello di normativa primaria e dalle indicazioni raccolte nei mesi scorsi attraverso una consultazione preliminare con gli operatori, da cui è emersa l’esigenza di correggere e alleggerire alcuni obblighi previsti dal Regolamento del 2013.

In particolare Consob, venendo incontro alle richieste del mercato, propone di estendere la nozione di “investitori professionali”,  tenuti a sottoscrivere una quota dell’offerta, ampliandola dalla definizione attuale, che comprende prevalentemente investitori istituzionali, ad una platea più ampia. In base alla proposta potrà essere incluso chiunque risponda ai requisiti fissati dalla Mifid (la direttiva comunitaria in materia di prestazione dei servizi finanziari) per la classificazione degli “investitori professionali su richiesta”, identificati secondo criteri di conoscenza e di esperienza nelle attività di investimento.

Consob propone inoltre di semplificare la procedura di esecuzione degli ordini, riducendo i costi di transazione. L’obiettivo è quello di rendere possibile la conclusione delle operazioni integralmente on line, a condizione che i gestori si attrezzino ad effettuare le verifiche necessarie.

La consultazione è aperta per quaranta giorni fino all’11 gennaio 2016.

 

Commenti