• Rp e comunicazione sportiva

    Analizzare lo Sport System nel suo complesso tramite le dinamiche, le strategie e le esperienze di coloro che sono impegnati nella filiera sportiva sarà il focus del Corso in programma a Milano “Relazioni pubbliche e comunicazione sportiva”, a cura di Elena Puliti con la partecipazione di noti manager, direttori di testata, giornalisti sportivi ed esperti del settore.

    15/07/2016 | Formazione | Commenti (0)

    di Redazione



 

Un settore in continua espansione come quello sportivo richiede figure professionali in grado di implementare la comunicazione sportiva con strumenti, metodi e linguaggi adeguati ed efficaci, alla luce anche della gestione dell’immagine e della reputazione in circostanza di crisi comunicativa. Infatti, con l’avvento del Web e della Pay Tv, lo sport ha rafforzato il proprio potenziale comunicativo dimostrando spesso la sua impreparazione davanti uno stato di emergenza.

Inoltre, la comunicazione sportiva influenza l’educazione alla vivere sociale, pertanto si configura come un ottimo strumento di formazione che però viene concepito con poca professionalità, tanto da rivelarne più i limiti che le possibilità.

Nella gestione di un’impresa sportiva la comunicazione valorizza il fenomeno sportivo nel suo complesso: dal ruolo sociale che assume nella trasmissione di valori, allo sviluppo di modelli di pratica e di fruizione, fino alle dinamiche di gestione dei rapporti con tifosi e società civile, con istituzioni, enti pubblici e imprese presenti sul territorio, oltre che con le Federazioni e le altre società sportive.

La gestione di una crisi in ambito sportivo deve essere studiata e preventivata a partire proprio da una preparazione dello Sport System nel suo complesso, analizzando le dinamiche, le strategie e le strutture che compongono la filiera sportiva. Diventa fondamentale questo tipo di conoscenze soprattutto a fronte dei canali attraverso cui si dirama l’informazione sportiva che dalle pagine dei giornali e dei talk show si propaga sempre più tramite le pagine dei social network. Bisogna gestire la spettacolarizzazione della notizia con una comunicazione attendibile e oggettiva che garantisca una riduzione dell’eco mediatica nonché il consolidamento dell’immagine aziendale stessa.

L’impresa sportiva e il ruolo strategico della comunicazione di crisi nelle aziende sportive saranno oggetto del Corso “Relazioni pubbliche e comunicazione sportiva”. La giornata formativa a cura di Elena Puliti, Giornalista Professionista e consulente per la comunicazione nell’ambito sportivo è in programma a fine ottobre a Milano con la partecipazione di noti manager, direttori di testata, giornalisti sportivi ed esperti del settore.

Organizzato dalla Commissione per l’Aggiornamento e la Specializzazione Professionale (Casp) di Ferpi, il corso approfondirà le principali e più innovative declinazioni la comunicazione sportiva: le dimensioni del paradigma comunicativo, il linguaggio e la diffusione; la credibilità strategica della comunicazione di crisi delle aziende sportive; il controllo degli strumenti di comunicazione nel web 2.0, la brand image e lo spin doctoring per gli sportivi e per gli sponsor.

L’obiettivo del Corso è contribuire a formare figure professionali in grado di implementare la comunicazione sportiva con strumenti, metodi e linguaggi adeguati ed efficaci.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il seminario si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: casp@ferpi.it

Commenti