Ferpi > News > FERPI: costituito un gruppo di lavoro sui media sociali

FERPI: costituito un gruppo di lavoro sui media sociali

20/11/2008

Coordinato da Nicola Mattina, socio professionista esperto di media sociali, il nuovo gruppo di lavoro Ferpi si propone di aiutare i professionisti delle relazioni pubbliche a gestire consapevolmente i social media nell’ambito della comunicazione d’impresa.

Negli ultimi dieci anni un numero crescente di persone ha acquisito familiarità con Internet e ha
imparato a usare motori di ricerca, sistemi di raccomandazione e reputazione, forum, blog, wiki,
siti per lo scambio di fotografie, video o bookmark, social network e così di seguito. Costoro
usano Internet per formulare le proprie decisioni di acquisto; si confrontano su servizi e prodotti
lasciando tracce digitali delle proprie esperienze; inventano nuovi e inaspettati modi di usare un
prodotto; usano la Rete per creare movimenti di opinione e per rendere più semplice
l’aggregazione nella vita reale.


Contenuti informativi e di intrattenimento non sono più solo il frutto del sistema di produzione
industriale che caratterizza i media di massa; gli utenti dei media sociali non sono solo
destinatari passivi, ma acquisiscono la possibilità di interagire e, cosa ancora più importante, di
essere fonte di nuovi messaggi.


Il nuovo ambiente nato grazie a Internet conduce la comunicazione d’impresa verso una
dimensione che finora ha solo sfiorato le prassi delle relazioni pubbliche. I media sociali, infatti,
pongono l’enfasi sull’esistenza di relazioni tra pari e quindi richiedono che la comunicazione tra
l’organizzazione e i suoi pubblici influenti sia simmetrica.


Da tutte queste ragioni è nata l’idea di costituire un gruppo di lavoro che si propone di definire e proporre modelli e metodologie utili per definire e gestire i rapporti con i media sociali.


In questo scenario, il comunicatore dismette la veste del persuasore (più o meno occulto) e
assume il ruolo di “interprete” che opera per attivare e sviluppare quel dialogo e quella
reciproca comprensione che consente all’organizzazione di raggiungere più agevolmente i suoi
obiettivi proprio perché permette ai pubblici influenti di ricavare un percepibile ed effettivo
valore aggiunto dalla relazione.


E’ quindi necessario sviluppare una sensibilità professionale verso l’interlocuzione alla pari tra
l’organizzazione e i suoi pubblici influenti e, allo stesso tempo, acquisire un nuovo ventaglio di
competenze che permettano di usare con dimestichezza gli strumenti di condivisione e
partecipazione che danno vita ai media sociali.
Se, infatti, intendiamo sostenere che le relazioni pubbliche possono legittimamente candidarsi a
diventare la disciplina che governare l’intera comunicazione d’impresa, allo stesso tempo, non
possiamo sottovalutare che i relatori pubblici hanno dimostrato finora di essere più che
impreparati.


Il gruppo di lavoro sui media sociali della Ferpi si propone di aiutare i professionisti delle
relazioni pubbliche a gestire consapevolmente i media sociali nell’ambito della comunicazione
d’impresa:


• diffondendo la conoscenza delle dinamiche dei media sociali e del loro impatto sull’attività dei
relatori pubblici;


• promuovendo la diffusione di competenze che riguardano l’analisi delle reti sociali;


• costruendo un luogo di incontro e sperimentazione che permetta ai soci di condividere le proprie esperienze e di apprendere da quelle degli altri;


• elaborando percorsi formativi che forniscano le competenze operative necessarie a svolgere l’attività professionale di relatore pubblico anche attraverso i media sociali.


Nel 2008, il gruppo di lavoro si preoccuperà di elaborare una mappa delle competenze dei soci
con riguardo all’uso di Internet e, più specificamente, all’uso delle piattaforme di condivisione e
socializzazione più popolari. Tale mappa sarà costruita grazie alla somministrazione di uno o
più sondaggi online e permetterà di suddividere i soci Ferpi in gruppi omogenei.


Il risultato dell’indagine sarà presentato entro la fine dell’anno insieme con il programma di
lavoro per il 2009, che includerà essenzialmente quattro gruppi di attività:


• predisposizione di un programma di formazione (online e offline) che permetta ai soci di colmare i propri gap di competenza e acquisire un livello di conoscenze adeguato a gestire l’uso dei media sociali nell’ambito di un piano di relazioni pubbliche;


• inaugurazione di gruppi di lavoro che conducano piccoli progetti sperimentali di uso delle piattaforme e degli strumenti di socializzazione e condivisione. Tali progetti permetteranno di alimentare una libreria di esperienze e di casi di studio;


• creazione di una knowledge base dedicata ai soci e consultabile nell’area riservata del sito.


La responsabilità e il coordinamento del gruppo è affidata al collega Nicola Mattina (nella foto), Socio Professionista di Roma. Il gruppo di lavoro iniziale è formato da Mariapaola La Caria, Celeste Bertolini, Claudio De Monte Nuto e Simona Battistella.


Il gruppo è aperto ad altre partecipazioni e tutti i soci interessati ad inserirsi in questo nuovo gruppo di lavoro possono presentare la loro adesione entro il 7 dicembre 2008 scrivendo all’indirizzo: mariapaola@prconsulting.it

COMMENTI

Eventi