/media/post/z9hpsfz/libro-396x512.png
Ferpi > News > Il genio collettivo

Il genio collettivo

02/11/2015

Qual è la relazione tra leadership e innovazione? Perché alcune aziende riescono a innovare ripetutamente nel tempo, mentre la maggior parte non ne è in grado? Come si fa a promuovere e ottenere una creatività costante da parte dei dipendenti? Interviste e narrazioni di singole situazioni reali, approfondiscono e sviluppano conoscenze e competenze sulla leadership del nuovo secolo e mostrano quale sia l'indissolubile e fondamentale legame tra leadership e innovazione.

 

Le aziende che fanno innovazione di che leader hanno bisogno? Non certo di qualcuno che proponga dall’alto una visione e indichi la strada da seguire, piuttosto di qualcuno che crei un ambiente in cui le persone siano disposte a lavorare duro per risolvere i problemi in modo nuovo.

Per identificare questi leader e studiare le loro azioni e il loro modo di ragionare gli autori - Linda A. Hill, Greg Brandeau, Emily Truelove, Kent Lineback -  hanno cercato in lungo e in largo, dalla Silicon Valley all’Europa, dagli Emirati Arabi all’India e alla Corea, arrivando a esplorare una pluralità di settori: produzione cinematografica, e-commerce, industria automobilistica, servizi professionali, high-tech e beni di lusso. Hanno trascorso centinaia di ore in compagnia di questi manager e dei loro colleghi; alla fine, ne hanno intervistati e osservati sedici e studiati approfonditamente dodici – uomini e donne di grande talento, originari di sette paesi diversi, con funzioni e ruoli differenti nei vari livelli delle loro organizzazioni. Tutti accomunati dalla capacità di trasformare i singoli sforzi – le frazioni di genialità – di centinaia di persone in un’unica, coerente opera di genio collettivo.

L'innovazione non è esclusivamente una competenza, né l'opera di una sola mente illuminata e geniale, bensì una parte integrante della cultura d'impresa, che il leader sviluppa all'interno della propria intera organizzazione. Il leader dell'innovazione promuove da una parte la volontà di innovare e dall'altra la capacità di innovare, creando comunità legate da uno scopo condiviso, sostenute da valori e linee di condotta comuni e tese nello sviluppare le competenze chiave dell'innovazione (attrito creativo, agilità e risoluzione creative).

Il libro descrive e declina in esempi concreti i paradossi del governo dell'innovazione: liberare/controllare, valorizzare il singolo/la collettività, creare sostegno/confronto, favorire l'apprendimento/la performance; generare improvvisazione/strutturazione; favorire la pazienza/ la velocità.

Un libro di ispirazione, che grazie alle numerose interviste e a narrazioni di singole situazioni reali, approfondisce e sviluppa le nostre conoscenze e competenze sulla leadership del nuovo secolo.




 

Il genio collettivo
La cultura e la pratica dell'innovazione
L. A. Hill G. Brandeau E. Truelove K. Lineback
Franco Angeli, 2015
pp. 264, € 26,00

COMMENTI

Eventi