Ferpi > News > Accordi di Stoccolma: il valore delle Relazioni Pubbliche

Accordi di Stoccolma: il valore delle Relazioni Pubbliche

27/05/2010

A pochi giorni da World PR Forum è pronta una seconda bozza degli Accordi di Stoccolma. Continua la sfida per i professionisti italiani!

A poco più di un mese dalla presentazione della prima bozza, arriva la seconda bozza degli Accordi di Stoccolma. Sul sito del WPRF le spiegazioni di supporto per i professionisti che intendono partecipare alla sfida.
Governance
La organizzazioni che adottano il modello di stakeholder governance delegano i consiglieri di amministrazione e/o le leadership elette la diretta responsabilità delle politiche di relazioni con gli stakeholder, e della loro attuazione.
L’organizzazione comunicativa conosce e interpreta con tempestività le dinamiche economiche, sociali, politiche, normative ed ambientali, oltre che le aspettative degli stakeholder, per identificare e governare con efficacia opportunità e rischi per gli obiettivi che persegue.
Il professionista di relazioni pubbliche:

contribuisce alla definizione dei valori, dei principi, delle strategie, delle politiche e dei processi;
analizza e interpreta tempestivamente le dinamiche degli stakeholder rafforzando comportamenti trasparenti e meritevoli di fiducia, assicurando una rappresentazione autentica e verificabile e rafforzando la ‘licenza di operare’;
contribuisce a creare una cultura dell’ascolto, un sistema aperto che consenta di anticipare, adattare e rispondere.

Management
In una società a rete , accelerata e competitiva, la qualità e l’efficacia delle decisioni di una organizzazione dipendono sempre più dai rispettivi tempi di attuazione.
L’organizzazione comunicativa agisce secondo il principio che è suo interesse ascoltare e comprendere le legittime aspettative degli stakeholder, che vanno equilibrate con quelle generali della società, e questo richiede una priorità di ascolto prima della decisione,sia strategica che operativa.
Il professionista di relazioni pubbliche:

sviluppa l’insieme delle abilità comunicative, bidirezionali e tendenzialmente simmetriche con gli stakeholder
comunica il valore dei prodotti/servizi con gli stakeholder contribuendo alla creazione, al consolidamento e allo sviluppo del capitale finanziario, legale, relazionale e operativo
partecipa alla soluzione dei dilemmi organizzativi, guidando quelli focalizzati sulle relazioni con gli stakeholder

Sostenibilità
La sostenibilità di una organizzazione si radica nel delicato equilibrio fra le sue necessità di oggi e un coerente perseguimento di quelle future, orientate anche dalle dinamiche economiche, ambientali e sociali degli stakeholder e della società nel suo insieme.
L’organizzazione comunicativa assume la leadership interpretando la sostenibilità come una opportunità trasformativa che ne rafforza la posizione competitiva, nella continua rendicontazione agli stakeholder delle proprie politiche e dei comportamenti economici, ambientali e sociali.
Il professionista di relazioni pubbliche:

identifica, coinvolge e impegna gli stakeholder perché contribuiscano alla definizione e all’attuazione di politiche e programmi di sostenibilità:
interpreta le aspettative sociali declinandole in investimenti economici, sociali e ambientali che assicurino un valore reale all’organizzazione;
assicura la partecipazione degli stakeholder alla identificazione delle informazioni da mettere a loro disposizione con modalità trasparenti e autentiche;
promuove e sostiene l’obiettivo di raggiungere una rendicontazione continua che integri i comportamenti economici, finanziari, sociali e ambientale dell’organizzazione.

Comunicazione Interna
La comunicazione interna di una organizzazione rafforza l’attrazione, la tenuta, la lealtà e l’impegno di pubblici sempre più diversi e segmentati.
L’organizzazione comunicativa va ben oltre la tradizionale definizione di dipendenti. Gli stakeholder interni oggi includono: dipendenti a tempo pieno,a tempo parziale, gli stagionali, i pensionati, i fornitori, gli agenti, i consulenti, i distributori e i volontari.
Il professionista di relazioni pubbliche si occupa di:

come le persone capiscono, interpretano, accettano e attuano la strategia dell’organizzazione;
come i leader organizzativi collaborano e comunicano con gli stakeholder;
come sono condivise le conoscenze e le politiche;
come si identificano, sviluppano e rafforzano i processi e le strutture;
come la reputazione dipende largamente dai comportamenti agiti degli stakeholder interni.

Comunicazione Esterna
Con l’accelerazione della network society l’organizzazione rivede a aggiusta politiche, azioni e comportamenti comunicativi per migliorare le proprie relazioni con segmenti di stakeholder sempre più influenti e la società nel suo insieme.
L’organizzazione comunicativa sviluppa nuove competenze per migliorare le relazioni con consumatori, investitori, comunità, governi, associazioni di cittadinanza attiva, associazioni industriali e di settore, media tradizionali e sociali ed altri segmenti di stakeholder a seconda delle situazioni specifiche.
Il professionista di relazioni pubbliche:

porta la voce e gli interessi dell’organizzazione nelle decisioni degli stakeholder
assiste tutte le funzioni dell’organizzazione nella creazione e nella distribuzione di una comunicazione efficace
contribuisce allo sviluppo e alla promozione di prodotti, servizi e processi che rafforzano il valore e la lealtà di marca.

Coordinamento della comunicazione interna ed esterna
Alla comunicazione delle organizzazioni si presentano dilemmi sempre più sfaccettati, pluri stakeholder e inter relazionali, all’interno e fra i diversi value network, e talvolta collocata in diverse cornici normative.
L’organizzazione comunicativa assicura una narrazione equilibrando trasparenza globale con risorse limitate ed esigenze di tempestività correlate ai cambiamenti che investono i suoi confini interni/esterni, insieme ai conflitti di interesse dovuti alla partecipazione di stakeholder a profilo multiplo. Il dialogo con gli stakeholder interni, di confine ed esterni è coerente con la missione, la visione, i valori, l’attuazione, le promesse, le azioni e i comportamenti dell’organizzazione.
Il professionista di relazioni pubbliche:

coordina lo sviluppo e l’attuazione di comportamenti comunicativi interni ed esterni per assicurare una coerente rappresentazione dell’identità dell’organizzazione
ricerca, sviluppa, osserva e allinea il comportamento comunicativo dell’organizzazione con i comportamenti agiti;
crea e alimenta una base di conoscenza che includa le scienze sociali e psicologiche
governa e attua ricerca continua per valutare e misurare l’efficacia delle sue azioni.

COMMENTI

Eventi