/media/post/qblb4ar/formazione.jpg
Ferpi > News > Al via Formazione Connessa, il nuovo servizio di formazione online riservato ai soci Ferpi

Al via Formazione Connessa, il nuovo servizio di formazione online riservato ai soci Ferpi

12/11/2019

Daniele Salvaggio

Al via Formazione Connessa, nuovo servizio online, promosso dalla CASP di Ferpi, in collaborazione con L'Eco della Stampa che prevede aggiornamenti e approfondimenti professionali dedicati ai soci. Primo appuntamento il 25 novembre con il webinar dedicato alla Employer Reputation.

Si ampliano le opportunità formative per i soci Ferpi. Da oggi  sarà possibile fruire anche della formazione connessa, il nuovo servizio formativo online promosso dalla Commissione di Aggiornamento e Speciaizzazione Professionale (CASP) di Ferpi, in collaborazione con L'eco della Stampa che prevede aggiornamenti e approfondimenti professionali di carattere settoriale, tecnico o specialistico con il coinvolgimento di colleghi, opinion leader, analisti e stakeholder privilegiati sugli scenari e sulle evoluzioni della professione del comunicatore a tutto tondo.

Il primo appuntamento è fissato per lunedì 25 novembre dalle 13. alle 14. Accedendo qui, si entra nella pagina della piattaforma dedica a Ferpi. Si effettua  le registrazione accedendo all'area "Iscriviti" e si finalizza la partecipazione che è gratuita, riservata ai soci Ferpi e consentirà di ottenere 200 crediti formativi.

Quale sarà il tema del primo evento di  Formazione Connessa?

Employer Reputation: come conquistare la fiducia delle persone in Azienda e attivarle come ambasciatori della propria reputazione

Una rinnovata collaborazione tra HR, Comunicazione Interna ed esterna

La reputazione delle imprese oggi è continuamente sottoposta al giudizio dei suoi pubblici grazie alle straordinarie possibilità di accesso alle informazioni. Questo non vale solo per i consumatori nelle loro scelte di acquisto: oggi la reputazione è chiave per conquistare la fiducia di dipendenti e talenti. Le aziende si trovano, quindi, costrette ad aggiornare strategie, responsabilità e leve per vincere le due sfide principali che la Reputation Economy impone con forza:

1. trasformare i dipendenti in ambasciatori della reputazione verso l’esterno dell’azienda
2. attrarre (e trattenere) i talenti migliori, soprattutto in un mercato alla ricerca di nuove competenze, dove la crescente competizione per i talenti tra “agili” start up e “grandi” aziende, annulla, di fatto, ogni differenza dimensionale e di capacità di investimenti.

Le tematiche legate alle persone, dipendenti e potenziali candidati, diventano quindi una priorità che non coinvolge più soltanto il mondo HR, ma la totalità dell’organizzazione. I confini dei ruoli della comunicazione esterna e quella interna si sono fusi e stanno dando origine a una nuova sinergia e partnership organizzativa che necessità la piena comprensione del nuovo modo di essere percepiti Azienda. Ed è un giudizio che va oltre il tradizionale concetto di “datore di lavoro” – tipico della comunicazione interna e dell’HR -  e si arricchisce di nuove e crescenti aspettative legate soprattutto a credibilità e leadership dell’impresa, in una dimensione molto più Corporate.

Chi interverrà?

Sara Fargion, Vice President Reputation Institute

Laureata prima in Bocconi in Economia Aziendale e poi al Politecnico di Milano in Ingegneria Gestionale. Dopo un’esperienza decennale nell’ambito della consulenza, prima organizzativa in Capgemini e poi consulenza strategica in Value Partners, approda in Reputation Institute nel 2012 fin dalla sua apertura in Italia. Specializzata in management consulting, strategic analysis, action planning, governance e change ed internal communication è Practice Leader nelle tematiche HR ed esperta del settore Farmaceutico e Telecomunicazioni.

Cosa fa Reputation Institute?

Reputation Institute è la società leader a livello internazionale nella misurazione e gestione della reputazione aziendale.

Nato da un think tank accademico, oggi Reputation Institute è presente in più di 40 mercati e misura, ogni anno, circa 10.000 aziendein tutto il mondo per un database che contiene almeno 8 milioni di dati sulla reputazione di aziende in tutto il mondo. Dal 2006 il Modello RepTrak®, oggi come gold standard per la misurazione della Corporate Reputation, misura il legame emotivo degli stakeholder nei confronti delle aziende, comparando le performance reputazionali delle aziende in diversi mercati e presso diversi segmenti di stakeholder.







COMMENTI

Eventi