Ferpi > News > Assegnati gli Oscar di Bilancio 2007

Assegnati gli Oscar di Bilancio 2007

29/11/2007

I prestigiosi riconoscimenti quest'anno sono andati a Sace Spa, Intesa Sanpaolo, Box Marche Spa, Hypo Alpe Adria Bank Spa, Fondazione Vodafone Italia, Hera Spa e Snam Rete Gas.

La lectio di Salvatore Bragantini su "Media Impresa, Famiglia, Dirigenti e Azionisti: la cerchiatura del quadrato"
E' stata ancora una volta la prestigiosa sede di Borsa Italiana in Piazza Affari a Milano, uno dei luoghi simbolo dell'economia internazionale, a fare da palcoscenico alla cerimonia di premiazione dell'Oscar di Bilancio 2007, il premio organizzato e promosso da FERPI -Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, che si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e che quest'anno ha potuto contare sulla sponsorizzazione di Banca Monte dei Paschi di Siena e Fiat Group.
La serata di premiazione si è aperta con un intervento di Gianluca Comin, Presidente FERPI cui è seguita la tradizionale lectio quest'anno affidata a Salvatore Bragantini, Presidente PRO MAC Spa – Società di Promozione del Mercato Alternativo del Capitale che ha parlato di "Media Impresa, Famiglia, Dirigenti e Azionisti: la cerchiatura del quadrato",  prospettando le sfide di governance che le piccole e medie imprese italiane devono affrontare oggi per migliorare la propria competitività. Alla relazione dell'autorevole economista, è seguito l'intervento del Segretario Generale e anima dell'Oscar di Bilancio Gherarda Guastalla Lucchini che ha illustrato brevemente i risultati più significativi di questa edizione del Premio, introducendo poi la cerimonia vera e propria della premiazione. E' stata lei a rivelare uno dopo l'altro i nomi dei "magnifici sette", le imprese che si sono aggiudicate l'Oscar di Bilancio 2007. Un premio frutto di un lavoro complesso, che inizia con le segnalazioni dei migliori bilanci da parte delle Commissioni preposte, prosegue con la identificazione dei finalisti a cura della Giuria, e si conclude con la proclamazione dei vincitori dei sette Oscar: una scelta certamente non facile che compete sempre alla Giuria dell'Oscar riunita in sessione plenaria.  
I VINCITORISACE Spa Vince l'Oscar di Bilancio Imprese di Assicurazioni
Il bilancio si caratterizza per la cura che è stata riservata alla consultazione e alla comunicazione. Apprezzabile la parte introduttiva della relazione sulla gestione, arricchita da grafici e tabelle che determinano, nel complesso, una buona completezza espositiva, fruibilità e comprensibilità. Di particolare interesse la descrizione del mercato e del target di riferimento, delle strategie e del proprio modello di business, nonché l'informativa sulle risorse umane. Efficace e immediata la reperibilità dell'informativa contabile sul sito. 
INTESA SANPAOLOVince l'Oscar di Bilancio Maggiori e Grandi Imprese Bancarie, Finanziarie
Un bilancio che guarda all'attualità e al futuro e che, oltre a trasmettere un'informativa completa, chiara e trasparente,  fornisce ampi dettagli sull'operazione di aggregazione con il Gruppo Sanpaolo Imi avvenuta il primo gennaio 2007. Anche l'efficace bilancio sociale pone particolare attenzione agli obiettivi di miglioramento e alla definizione dei criteri seguiti nella determinazione dei contenuti. Particolarmente complete l'identificazione degli stakeholder, l'analisi dei processi operativi e la segmentazione settoriale.  
BOX MARCHE SpaVince l'Oscar di Bilancio per la categoria Medie e Piccole Imprese
Già finalista lo scorso anno, è stato notato lo sforzo del posizionamento sul mercato internazionale del Made in Italy, attraverso un documento in cui trapela forte passione imprenditoriale, senso di appartenenza e sincera volontà di autorappresentazione. Apprezzabile la strategia comunicativa che mira a raggiungere tutti gli stakeholder facilitando la trasmissione delle informazioni ad esempio con un fascicolo di sintesi dei principali dati finanziari comprendente anche il budget 2007. Notevole l'analisi del capitale intangibile e l'impegno rivolto alle certificazioni di qualità.
HYPO ALPE ADRIA BANK SpaVince l'Oscar di Bilancio Medie e Piccole Imprese Bancarie, Finanziarie
Spicca nel bilancio la partecipazione degli stakeholder al processo di miglioramento dell'attività svolta sul territorio, avviata nel 2005. Risulta anche eccellente l'impegno profuso nella predisposizione  e diffusione del bilancio sociale. Ma qualità, chiarezza, completezza ed efficacia dell'informativa economica costituiscono le caratteristiche primarie di tutto il documento, che soddisfa appieno le esigenze conoscitive richieste.
FONDAZIONE VODAFONE ITALIAVince l'Oscar di Bilancio Organizzazioni Nonprofit
Il bilancio conferma la capacità della Fondazione di produrre una rendicontazione d'eccellenza per innovazione ed efficacia comunicativa. Da segnalare in particolare il prospetto di movimentazione delle componenti del patrimonio netto che riflette la scelta di adeguare la struttura del bilancio economico alla natura specifica di un'organizzazione grantmaking. La rendicontazione sociale rappresenta a sua volta uno standard di eccellenza, poiché offre una comunicazione completa, ma capace di richiamare l'attenzione sugli elementi più significativi.
 HERA SpaVince l'Oscar di Bilancio Società e Grandi Imprese
La Società presenta un ampia ed esaustiva documentazione che evidenzia in modo chiaro e dettagliato le performance economiche e finanziarie per l'attività svolta nelle varie aree di business. Nel bilancio di sostenibilità sono evidenziate alcune iniziative particolarmente avanzate anche a livello europeo nel campo del coinvolgimento degli stakeholders. Hera opera in base ad un Codice Etico ben strutturato e sviluppato con modalità partecipative.
SNAM RETE GasVince l'Oscar di Bilancio Governance
La Società si è dotata di una struttura di governo societario in linea con le best practice internazionali, con una chiara visione dei diritti degli attori della vita societaria, con una precisa definizione dei ruoli ed una elevata qualità dell'informazione. In particolare sono rimarchevoli: l'adeguata composizione del Consiglio di Amministrazione, la chiara definizione delle responsabilità e dell'organizzazione funzionale del sistema dei controlli, la tempestività nell'adeguamento alla più aggiornata versione del Codice di Autodisciplina emanato da Borsa Italiana e alle disposizioni del Sarbanes Oxley Act.
Dopo la consegna dei sette Oscar ai vincitori e degli attestati ai finalisti, la cerimonia si è conclusa con l'intervento di Angelo Provasoli, Presidente della Giuria dell'Oscar e Magnifico Rettore dell'Università Bocconi.

COMMENTI

Eventi