Ferpi > News > Bullismo e reality: esce “Bad boy”

Bullismo e reality: esce “Bad boy”

10/10/2014

_Consorzio Agorà_ lancia _Bad Boy,_ un cortometraggio per far riflettere ragazzi e addetti ai lavori sul tema del bullismo con un pizzico di ironia. Partecipazione in prima persona di educatori e cooperatori, che si confrontano ogni giorno con il mondo dei ragazzi. Online dal 10 ottobre.

Michael è un bullo, un vero “cattivo” che per mostrarsi tale, partecipa a un reality: “Bad boy – chi è il più cattivo tra di noi?”. I suoi miti sono De Niro di “Taxi Driver”, ma anche Javier Bardem di “Non è un paese per vecchi”.
Visto il promo del nuovo format televisivo, si lancia in quest’avventura speranzoso di rivalsa. Incontra i diversi Giudici del reality che lo mettono a dura prova con le loro idee di “vero cattivo”. Ma a metà della trasmissione, in una pausa tra una registrazione e l’altra, qualcosa lo fa riflettere sull’opportunità di rimanere lì. Non vuole più far parte di quel “circo” di personaggi bidimensionali, che recitano un copione, in cui non si riconosce più….
Un cortometraggio stereotipato e pieno di cliché è il linguaggio utilizzato dal Consorzio Agorà per presentare su web e alla Biennale della Prossimità il tema del bullismo, in chiave moderna: un ragazzo un po’annoiato, che lotta contro la sopraffazione all’omologazione, ispirandosi anche ai cattivi del cinema, che hanno fatto costume.
Convinti che i servizi sociali oggi debbano usare linguaggi nuovi, adeguati ai tempi e alle sollecitazioni dei media ricevuti dai ragazzi, il gruppo di Agorà si è sperimentato scherzosamente con mostri sacri del cinema e con un tema vecchio come il mondo, per far riflettere il pubblico sul tema con un pizzico di ironia.
Il corto sarà su web dal 10 ottobre 2014 sul sito www.consorzioagora.it e sul canale Youtube di Agorà.

COMMENTI

Eventi