/media/post/fare5t8/giornalistaOPEN.jpg
Ferpi > News > Come nasce la corretta informazione

Come nasce la corretta informazione

03/06/2020

Redazione

Un progetto per contrastare l’infodemia supportando la formazione di giovani giornalisti sui temi medico-scientifici con una borsa di lavoro finalizzata a un contratto di 12 mesi presso la redazione di Open, il giornale on line fondato da Enrico Mentana. Il concorso di Alfasigma si pone l'obiettivo di stimolare l’interesse verso una corretta informazione, resa ancora più urgente dall’attuale emergenza sanitaria.

Che sia necessario un processo culturale e formativo specifico per contrastare disinformazione e fake news è una consapevolezza che l’attuale situazione pandemica ha portato a tragica evidenza, tanto da coniare il neologismo “infodemia”. L’informazione medico-scientifica, a cui è deputata la mission di rendere comprensibili i meccanismi di funzionamento di processi che si basano su principi e dati complessi che non possono essere disponibili a tutti, si trova compressa tra un linguaggio specialistico e contenuti di alta densità. Come si può allora ottenere che il lettore, lo spettatore, l’ascoltatorericevano notizie corrette e fedeli al principio scientifico ma comprensibili anche senza avere conoscenze approfondite della materia?

Questo è il problema di responsabilità sociale che si pone una casa farmaceutica che ritiene che la salute delle persone si tuteli anche con la adeguata conoscenza della malattia, delle sue origini, delle modalità utili per contrastarne gli effetti, della sua prevenzione e cura. Di qui nasce la consapevolezza che creare gli strumenti per disintermediare l’informazione scientifica in modo preciso e corretto è alla base del processo di comunicazione che ha come obiettivo il diritto alla salute. Occorre quindi agire sulla formazione di chi le notizie dovrà scriverle e proporle a un pubblico generalista, superando lo stigma che solo i medici possono parlare di medicina e gli scienziati di scienza e favorendo invece la diffusione tra gli aspiranti giornalisti di un approccio medico-scientifico e la conoscenza della medicina nell’opinione pubblica giovanile. Questi i presupposti della strategia con la quale Alfasigma, tra i principali player dell’industria farmaceutica del nostro Paese e di cui fanno parte oltre 3000 dipendenti in Italia e all’estero, lancia un contest per giovani giornalisti neodiplomati.

“Alfasigma Contest. Per i giornalisti del Futuro” è il concorso rivolto a neodiplomati nelle scuole di giornalismo per sensibilizzare i giovani professionisti a specializzarsi nell’informazione di ambito medico-scientifico. Il vincitore avrà diritto a una borsa di lavoro/formazione di 12 mesi presso la redazione di Open, il giornale on line fondato da Enrico Mentana, che impiega principalmente giovani giornalisti. Il concorso, che era già stato lanciato a fine febbraio, ha prorogato fino al 26 giugno 2020 i termini per partecipare in considerazione del lungo lockdown dovuto all’epidemia. Il giornalista vincitore sarà inserito in redazione già a partire dal mese di luglio. L’iniziativa è rivolta ai neodiplomati nelle Scuole di Giornalismo riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti e a tutti coloro non iscritti all’Ordine dei Giornalisti che essendo nati dopo il 1° gennaio 1990 collaborano con testate giornalistiche. La premiazione ufficiale avverrà al Festival della Scienza Medica, in programma ad ottobre 2020 a Bologna.

Il tema del Contest in questa edizione è dedicato a “Cirrosi ed Encefalopatia Epatica”, patologie spesso trascurate e diagnosticate solamente in fase acuta, proprio per una conoscenza ancora troppo limitata. Sarà poi necessario inviare, a pena di inammissibilità, il curriculum vitae e l’elaborato all’indirizzo info@alfasigmacontest.com entro e non oltre le ore 22.00 del 26 giugno 2020. Gli elaborati pervenuti successivamente non saranno presi in considerazione.

COMMENTI

Eventi