Ferpi > News > Dal Perù una campagna speciale

Dal Perù una campagna speciale

08/11/2013

Una campagna sociale innovativa: _Mettici il cuore,_ un’iniziativa realizzata dalla _Peruvian Cancer Foundation_ per risolvere il problema della costante diminuzione di fondi destinati ai bambini malati di tumore. Un allarme serio che impone di cambiare strategia e sperimentare nuove modalità, come racconta _Rossella Sobrero._

di Rossella Sobrero
Dal Perù, Paese che forse molti considerano dal punto di vista della comunicazione arretrato, ci arriva una campagna sociale particolarmente innovativa.
Ponle corazón (Mettici il cuore) è un’iniziativa realizzata dalla Peruvian Cancer Foundation (Fondazione Peruviana per la Lotta Contro il Cancro) per risolvere un problema grave: a causa della costante diminuzione dei fondi raccolti dal pubblico l’organizzazione rischia di non poter garantire il livello di assistenza necessario ai bambini malati di tumore. Un allarme serio che stimola la Fondazione a cambiare strategia, sperimentare modalità di raccolta fondi diverse, identificare nuovi potenziali donatori.
L’idea è veramente straordinaria: avviare un’attività di fundraising nella prigione Castro Castro, considerata la più pericolosa del Paese, coinvolgendo direttamente i detenuti. I responsabili della Fondazione incontrano i carcerati, li motivano e li trasformano in fundraiser. Per cinque giorni all’interno del carcere sono proprio questi detenuti che organizzano l’attività di raccolta presso i loro compagni.
Il risultato è inaspettato: non solo viene raccolta una cifra significativa ma si ottengono una serie di altre ricadute positive. I detenuti si sentono “persone in grado di aiutare altre persone” e il gesto del dono si trasforma in momento di autostima e di libertà.
Ma i risultati positivi non finisco qui: grazie ai social network arrivano centinaia di messaggi di appoggio alla campagna e Ponle corazón riesce in pochi giorni a coinvolge tante persone anche fuori dal carcere. Cittadini che si trasformano in donatori e diventano promotori dell’iniziativa attraverso le loro reti relazionali. E, grazie all’attività di media relations, la campagna viene valorizzata sul web e su altri media con articoli, reportage, servizi.
Una scelta coraggiosa che attiva un processo di emulazione e di contaminazione positiva: Ponle corazón è davvero una campagna virale e speciale per la scelta di coinvolgere una categoria debole per sostenere un’altra categoria debole. Una dimostrazione che a volte le idee apparentemente più folli possono raggiungere risultati inaspettati.
Perché la solidarietà vera non conosce confini.

COMMENTI

Eventi