Ferpi > News > Fabbriche Aperte: gli studenti scoprono il mondo Coca-Cola

Fabbriche Aperte: gli studenti scoprono il mondo Coca-Cola

21/03/2013

Un’iniziativa rivolta ai giovani per riflettere sull’importanza di uno stile di vita sano e attivo e conoscere il mondo della famosa bevanda in lattina. _Fondazione Coca-Cola HBC Italia_ presenta _Fabbriche Aperte_ e, per un giorno, lascia entrare gli studenti negli stabilimenti di Nogara, Gaglianico, Oricola e Marcianise.

L’importanza dello sport, delle buone abitudini alimentari e della sostenibilità ambientale. Sono gli obiettivi di Fabbriche Aperte, programma educativo-esperienziale di Fondazione Coca-Cola HBC Italia, rivolto agli studenti delle scuole primarie (dalla quarta classe) e secondarie di primo e di secondo grado. Attraverso una visita alle linee produttive, il progetto ha l’obiettivo di illustrare la preparazione della famosa bevanda e, con la collaborazione di esperti animatori scientifici, accompagnare le classi in divertenti laboratori di edutainment.
In un giorno fisso della settimana, a partire dal 13 marzo 2013, Coca-Cola HBC Italia aprirà le porte dei suoi stabilimenti di Nogara (VR), Gaglianico (BI), Oricola (AQ) e Marcianise (CE) alle scuole che si prenoteranno gratuitamente telefonando al numero verde 800.010.316; il trasferimento delle classi allo stabilimento è a cura dell’azienda.
Entrando nel mondo Coca-Cola, gli alunni potranno vivere in prima persona la realtà dell’azienda: le tecnologie innovative dei suoi processi produttivi a basso impatto ambientale e le sue moderne politiche socio-ambientali a tutela della comunità e del territorio.

“Come parte attiva della comunità, siamo felici di accogliere ogni settimana i ragazzi delle scuole piemontesi, venete, laziali, abruzzesi e campane” – ha dichiarato Roberto Pastore Direttore Operations Coca-Cola HBC Italia – “Grazie al progetto Fabbriche Aperte abbiamo l’occasione di presentare il nostro lavoro ai territori che ci ospitano e ribadire, con l’aiuto di esperti, l’importanza di uno stile di vita sano e attivo”.
Fabbriche Aperte, inoltre, propone alle scuole secondarie di secondo grado un concorso-prova educativa per incentivare alla creatività e senso di responsabilità sociale. Individualmente o come classe, gli studenti dovranno cimentarsi in un progetto concreto a favore della propria comunità, una palestra valoriale in cui sperimentare le proprie competenze relazionandosi con l’ambiente di riferimento e pianificandone le risorse umane ed economiche: un “capitale sociale” che sarà un prezioso investimento per il loro futuro scolastico e professionale.
Gli elaborati, valutati e selezionati da una giuria qualificata, dovranno essere consegnati entro il 24 maggio 2013. In palio, borse di studio per le classi e gli studenti dei tre Istituti vincitori, come riconoscimento tangibile del loro impegno. Tutti i partecipanti riceveranno l’opuscolo Il gusto di vivere bene, realizzato in collaborazione con Nutrition Foundation of Italy per le sezioni relative ad una corretta nutrizione e stile di vita, un pratico volume che vuole sensibilizzare i giovani lettori all’importanza di un’alimentazione varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo.
Per i più piccoli, un omaggio speciale: l’ultimo racconto Forza Ispettore! dell’ormai famoso Ispettore Closet, realizzato con il supporto di Cittadinanzattiva Onlus, che, attraverso le avventure dei simpatici protagonisti, affronta il tema essenziale dell’importanza di uno stile di vita attivo.
Per maggiori informazioni sull’iniziativa, clicca qui.

COMMENTI

Eventi