Ferpi > News > Gammadonna premia le aziende in rosa

Gammadonna premia le aziende in rosa

06/12/2012

Torna anche quest’anno il _Premio Nazionale GammaDonna/10 e Lode_ che, il prossimo 14 dicembre, nella città piemontese, premierà cinque casi di eccellenza imprenditoriale femminile, in un contesto quale il settore agroalimentare, in cui le donne sono protagoniste.

Nella crisi che caratterizza l’economia italiana il settore agroalimentare, 15% del PIL, è in controtendenza: occupazione in crescita di quasi il 7%, buon andamento dell’export, primato europeo nel turismo enogastronomico, leadership nei prodotti tipici DOC e IGP. Un contesto dove le donne protagoniste sono numerose e ai giovani si aprono grandi spazi di crescita professionale.
Proprio all’agroalimentare è dedicato il 5° Premio Nazionale GammaDonna/10 e Lode, la cui selezione si è conclusa in questi giorni raccogliendo oltre 50 candidature provenienti da tutta Italia. Cinque le vincitrici che saranno proclamate ad Alba il prossimo 14 dicembre: cinque casi di eccellenza imprenditoriale femminile premiati a testimoniare la capacità delle donne di battere la crisi, dando vita a nuove imprese o introducendo soluzioni originali e significative in quelle esistenti.
Nella crisi che caratterizza l’economia italiana il settore agroalimentare, 15% del PIL, è in controtendenza: occupazione in crescita di quasi il 7%, buon andamento dell’export, primato europeo nel turismo enogastronomico, leadership nei prodotti tipici DOC e IGP. Un contesto dove le donne protagoniste sono numerose e ai giovani si aprono grandi spazi di crescita professionale.
Proprio all’agroalimentare è dedicato il 5° Premio Nazionale GammaDonna/10 e Lode, la cui selezione si è conclusa in questi giorni raccogliendo oltre 50 candidature provenienti da tutta Italia. Cinque le vincitrici che saranno proclamate ad Alba il prossimo 14 dicembre: cinque casi di eccellenza imprenditoriale femminile premiati a testimoniare la capacità delle donne di battere la crisi, dando vita a nuove imprese o introducendo soluzioni originali e significative in quelle esistenti.
L’annuncio è stato dato oggi in una conferenza stampa ad Alba, nella Sala Consiliare del Comune, presente il Sindaco, Maurizio Marello. Relatori: Valter Cantino, Professore Ordinario di Economia Aziendale
dell’Università di Torino; Elena Donati, Responsabile Small Business Intesa Sanpaolo Liguria e Piemonte Nord Est e Mario Parenti, Segretario Generale del Premio.
Nel corso dell’incontro è stata anche presentata una ricerca di Deloitte, edita da Slow Food, sugli aspetti strategici del settore agroalimentare.
La premiazione avrà luogo venerdì 14 dicembre, alle ore 17.00, ad Alba presso il Centro Ricerche Ferrero, nell’ambito di un evento che – a partire dalla testimonianza di Oscar Farinetti, presidente di Eataly, e dalle case-history delle vincitrici – entrerà nel merito dei “segreti” e delle ricette che il settore deve adottare per assicurarsi la leadership indiscussa sui mercati mondiali. Conduttore il giornalista Edoardo Raspelli.
Interverranno inoltre: Filippo Ferrua, Vice Presidente Ferrero e Presidente Federalimentare: Mario Parenti, Segretario Generale del Premio; Pierstefano Berta, Direttore Industriale Pernod-Ricard Italia; Maria Cristina Baldini, Socio Studio Torta; Donato Lanati, Enologo e fondatore Enosis Meraviglia; Daniele Rossi, Direttore Generale Federalimentare.
Le imprenditrici riceveranno a ricordo una spilla d’oro, forgiata a mano da un artigiano orafo, raffigurante l’ape operosa simbolo di GammaDonna. Tecnogranda, polo d’innovazione agroalimentare della Regione Piemonte, metterà a disposizione un’attività di ricerca di agevolazioni finanziarie per le imprese vincitrici che abbiano o intendano aprire una sede in Piemonte. Inoltre offrirà condizioni di particolare favore a tutte le imprese partecipanti che vorranno insediarsi all’interno del proprio incubatore.
La Giuria era composta da: Ferruccio Dardanello, Presidente Nazionale Unioncamere; Caterina Fioritti, Presidente Associazione Nazionale Donne nel Turismo; Piercarlo Grimaldi, Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo; Francesca Lavazza, Direttore Corporate Image Gruppo Lavazza; Josè Rallo, titolare azienda vitivinicola Donnafugata; Laura Vescovo, Responsabile Ricerche e Sondaggi Intesa Sanpaolo.

COMMENTI

Eventi