/media/post/8e3rvfz/jimmy.jpg
Ferpi > News > I primi 15 anni di Wikipedia

I primi 15 anni di Wikipedia

15/01/2016

Nata il 15 gennaio del 2001, l’enciclopedia online, libera e gratuita, compie oggi i suoi primi quindici anni. Oltre 35 milioni di voci in 290 lingue e 80.000 redattori volontari che hanno rivoluzionato la conoscenza nel mondo.

 

Chi non l’ha mai usata per cercare informazioni su temi di cui sapeva poco o niente, o semplicemente per controllare una data o per verificare di avere ragione su un argomento con cui aveva scommesso con un amico, alzi la mano. Wikipedia ha mandato in soffitta i tomi delle enciclopedie, rivoluzionando la conoscenza e l’apprendimento.

Fondata da Jimmy Wales e Larry Sanger, oggi Wikipedia compie i suoi primi 15 anni. Attualmente conta oltre 35 milioni di voci in 290 lingue e si fonda sul lavoro di 80.000 redattori volontari.

La svolta è stata proprio, la scelta del sito wiki. Ideato negli anni Novanta da Ward Cunningham, wiki permetteva a chiunque di creare un contenuto e condividerlo sul web. Senza controlli preventivi o difficoltà. Era il 15 gennaio del 2001. Come racconta a Repubblica Frieda Brioschi, ex presidente di Wikimedia Italia e ora nel board dei dieci volontari della Wikimedia Foundation, "All'epoca, il modello da noi proposto era completamente nuovo. Nessuno conosceva le licenze libere e l'open source era considerato una roba da smanettoni, che nulla aveva a che fare con il modo di produrre e distribuire il sapere".

L’idea risale agli anni Trenta e Quaranta, quando l’austriaco Friedrich von Hayek, scrisse alcuni articoli sul carattere disperso della conoscenza in cui sosteneva che non esiste solo la conoscenza della scienza ma anche una conoscenza più fattuale, equamente suddivisa tra gli esseri umani: è quella che ci fa chiedere informazioni a sconosciuti o suggerimenti su un ristorante. Partendo da questo assunto i creatori di Wikipedia hanno pensato di “sfruttare” il desiderio di condivisione e di altruismo delle persone. Chi contribuisce all’enciclopedia, infatti, non è in alcun modo retribuito e nemmeno citato. Lo fa a titolo completamente gratuito, con il solo scopo di accrescere la conoscenza del genere umano.

La gratuità è proprio il punto di forza e di debolezza di Wikipedia: è e resterà sempre libera e gratuita, assicurano i fondatori. Saranno i fruitori, con le loro donazioni, a garantirne la sopravvivenza e la crescita, continuando a portare avanti, ogni giorno, un piccolo miracolo.

 

COMMENTI

Eventi