Ferpi > News > Il digitale uno strumento utile per le sponsorizzazioni

Il digitale uno strumento utile per le sponsorizzazioni

11/04/2014

Come riuscire a far durare nel tempo gli effetti di una sponsorizzazione? I social e i media digitali possono fornire un valido aiuto in questo senso. Un esempio interessante viene da oltreoceano, dal _Columbus Zoo and Acquarium,_ come illustra _Leonardo Nobler._

Oggi concludiamo il ragionamento iniziato due settimane fa sull’opportunità o, in molti casi, la necessità di collegare le sponsorizzazioni con il mondo digital attraverso la condivisione di contenuti.
Collegamento che deve inizialmente porsi come obiettivo l’estensione temporale degli effetti della sponsorizzazione stessa. Obiettivo che può essere fissato dallo sponsor e circoscritto al suo specifico impegno in un evento o programma di sponsorizzazione ma, preferibilmente, dallo sponsee che attraverso partnership mirate può rendere molto più attrattiva la propria proposta commerciale.
Proviamo ad analizzare un caso pratico per comprendere meglio le opzioni oggi disponibili.
Ho trovato interessante quanto ha sviluppato il Columbus Zoo and Acquarium (Columbus, Ohio, USA) assieme alla Nationwide Insurance, uno degli sponsor principali del parco.
Il progetto prevede l’accesso esclusivo al “contenuto” prodotto dallo sponsee che, trattandosi di uno zoo, consiste semplicemente nel dare “accesso” agli animali presenti nella struttura.
In pratica, attraverso un link presente sul sito dello Zoo si accede ad una pagina dello sponsor che consente l’accesso a quattro web cam, controllabili dall’utente, attraverso le quali è possibile osservare la vita di alcuni animali. L’elemento innovativo è costituito dalla possibilità, per l’utente di utilizzare alcuni controlli (pann e zoom) per muovere le web cam secondo i propri gusti.
Per chi volesse provare ad utilizzare il servizio, è possibile farlo cliccando qui.
E’ interessante notare come il passaggio dal sito dello sponsee a quello dello sponsor sia veloce e quasi impercettibile, dando al navigatore la sensazione di un unico contenitore.
Lo sponsor inoltre, utilizza la sponsorizzazione del parco come punto di partenza per altre iniziative. Uno Zoosafari notturno, riservato agli adulti, che ha lo scopo di raccogliere fondi per la manutenzione del parco e la co-produzione di un programma televisivo sulla vita degli animali che vede come presentatore Jack Hanna, il direttore dello zoo.
Il parco dispone di una pagina Facebook con circa 72.600 fan, di un account Twitter e un canale su Youtube con 3.000 iscritti e 3.900.000 visualizzazioni attraverso il quale è possibile accedere a moltissimi contenuti.

COMMENTI

Eventi