Ferpi > News > Il ruolo delle relazioni al centro del Premio Comunicatore dell’Anno

Il ruolo delle relazioni al centro del Premio Comunicatore dell’Anno

04/07/2012

_Sandra Trabucco_ di Eataly, _Giovanna Boda_ del Miur e _Alessandro Cossu_ di Cittadinanzattiva sono i comunicatori dell’anno 2012. I premi assegnati da Ferpi e dalla Fondazione Valentino nell’ambito del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo confermano il ruolo di primo piano delle Relazioni pubbliche nelle strategie di comunicazione delle organizzazioni.


Le Relazioni pubbliche sono in salute e il loro ruolo nelle organizzazioni continua a crescere. Il dato, ancor prima degli ultimi dati Assorel, è emerso con forza dalla IV^ edizione del Premio Comunicatore dell’anno assegnato sabato 30 giugno a Ischia da Ferpi e dalla Fondazione Valentino nell’ambito della XXXIII^ edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Prima nella riunione della giuria, presieduta dal presidente Ferpi e riunitasi presso l’ufficio del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Peluffo (Comunicatore dell’anno 2011), e poi nei workshop che si son tenuti a Ischia, nella cornice dell’Hotel Regina Isabella, sede dell’evento, i professionisti dell’informazione e i comunicatori hanno individuato nel valore delle relazioni con i pubblici e nella capacità di governare i sistemi di relazioni delle organizzazioni, interni ed esterni, il futuro della comunicazione.
La due giorni ischitana, come ha sottolineato il presidente Ferpi, Patrizia Rutigliano, intervenendo al convegno d’apertura del Premio Ischia, il 29 giugno, “è un’ulteriore passo avanti oltre che occasione di incontro e confronto tra due mondi professionali complementari, nella direzione di un dialogo sempre più proficuo e costruttivo per entrambe le professioni di cui momenti di incontro e confronto come quello offerto dal Premio Ischia e dal Premio Comunicatore dell’anno rappresentano opportunità di crescita comune”. La Rutigliano è intervenuta al convegno Giornalismo e comunicazione nell’era dei social network, abilmente condotto dal vicedirettore del TG1, Gennaro Sangiuliano, assieme ad Alessandro Magnoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di Coca Cola HBC Italia, e ai giornalisti Maria Latella, direttore del magazine A e l’81enne Valentino Parlato de Il Manifesto. Molto interessante anche il convegno che ha seguito l’evento targato Ferpi su Grandi eventi e comunicazione, cui hanno preso parte, tra gli altri, Maria Criscuolo, presidente del Gruppo Triumph, Roberto Arditti, Direttore Comunicazione di Expo2015, Giovanni Malagò, Silvio Barbetta e Tiziano Bonometti.
Venerdì 30 giugno in diretta su SkyTg24 è stata proprio la presidente dei Relatori pubblici italiani a consegnare i premi Comunicatore dell’Anno 2012 nel corso di una trasmissione televisiva condotta da Paolo Graldi. I premi sono andati per la categoria Imprese a Sandra Trabucco, responsabile comunicazione di Eataly; per l’ Amministrazione pubblica a Giovanna Boda, dirigente generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e per le Organizzazioni sociali no profit a Alessandro Cossu, Responsabile Comunicazione di Cittadinanzattiva.
L’assegnazione dei premi è stata preceduta, nel corso di uno speciale trasmesso da SkyTG24 e condotto dal direttore Sarah Varetto, dal convegno Economia: la crisi dell’Europa a cui, con l’ospite d’onore, il giornalista Martin Wolf del Financial Times, hanno preso parte il Direttore Relazioni Esterne di Enel e past presidente di Ferpi, Gianluca Comin, Enrico Letta, Adolfo Urso, presidente della Fondazione Fare Futuro, il direttore dell’Ansa, Luigi Contu.

COMMENTI

Eventi