/media/post/ehqlzau/simonetta.jpg
Ferpi > News > La comunicazione d'impresa tra crisi sanitaria e ambientale

La comunicazione d'impresa tra crisi sanitaria e ambientale

07/06/2020

Redazione

Il lockdown è stata un esperimento sociale, economico, ambientale spiazzante. Nello stesso tempo, la grande crisi sanitaria aveva importanti similitudini e relazioni con la crisi ecologica prossima ventura. Le aziende italiane, che parevano allinearsi a standard più ambiziosi, però, al momento non sembrano intenzionate a tornare sui loro passi. Come aiutarle? Il ruolo dell'ambientalismo e della comunicazione al centro del webinar di Formazione Connessa in programma il 26 giugno.

Viviamo in una società piena di paure. Contraddittoria. Incerta sulla strada da prendere. Ma il cammino verso uno sviluppo capace di durare nel tempo e di ridurre il disagio sociale c'è: è quello della green economy e della circular economy, è quello del cambiamento degli stili di vita e delle scelte di consumo. Questa ennesima crisi ha rivelato i limiti della crescita quantitativa e lineare, per dare una mano al cambiamento. Perché non basta individuare buoni obiettivi.

Per raggiungerli devono essere desiderati e per renderli desiderabili bisogna accendere le luci giuste: dare un’informazione seria in modo leggero; mostrare i benefici pratici delle azioni ecologicamente corrette; divertire; qualche volta sorprendere. È necessario lavorare per superare le false contrapposizioni. L’agricoltura biologica e le smart city, le energie rinnovabili e i parchi stanno dalla stessa parte della barricata, quella del futuro. Il ventesimo secolo ci ha dato molti benefici, a cominciare dal raddoppio della speranza di vita, ma ci è costato un inquinamento diffuso che ora sta presentando un conto salato. I millennials (e le generazioni a seguire) vogliono che il loro secolo abbia più sicurezza ambientale, più legalità, più armonia. Grandi accordi internazionali come quello sul clima danno il segno della direzione di marcia. I giovani e i meno giovani scendono in piazza per affermare che abbiamo un solo Pianeta, e anche molti di quelli che non scendono in piazza lo hanno ben chiaro. Le associazioni della società civile evidenziano il legame tra la giustizia e l’ambiente. E molte aziende hanno scelto, o stanno scegliendo, di svilupparsi assieme alla natura invece che contro la natura. È arrivato il momento, per tutti i player del mercato, di saper raccontare queste grandi scommesse.

Questi saranno i temi al centro del webinar di Formazione Connessa, condotto da Simonetta Lombardo, in programma venerdì 26 giugno alle 12.45

Webinar da 25 crediti

Per info e iscrizioni, clicca su Formazione Connessa oppure per maggiori dettagli casp@ferpi.it




Simonetta Lombardo
CEO di   Silverback, ha lavorato come giornalista per agenzie di stampa, quotidiani, mensili e canali TV, tra cui   Agenzia Dire,  Repubblica,  RAI 3 e  LA7. È stata coordinatrice della comunicazione della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici (2007), consulente del   Ministero dell'Ambiente, communication manager del Centro Informazione del Programma Ambiente Mediterraneo delle Nazione Unite (UNEP-MAP). Ha collaborato con Organizzazione Mondiale della Sanità, FAO, Comunità Europea e WWF.

COMMENTI

Eventi