Ferpi > News > La pubblicità occulta può uccidere l'informazione?

La pubblicità occulta può uccidere l'informazione?

07/11/2006

Venerdì 10 novembre a Milano, la presentazione del volume 'I padroni delle notizie'. Il libro contiene anche un'intervista ad Andrea Prandi, Presidente FERPI.

Convegno 'I padroni delle notizie. La pubblicità occulta può uccidere l'informazione?'Venerdì 10 novembre 2006, ore 18.00Sala Montanelli, Circolo della Stampa, Corso Venezia 16, Milano
Il Convegno prende spunto dalla pubblicazione del libro/dossier "I padroni delle notizie" di Giuseppe Altamore, edito da Bruno Mondadori. La tesi del libro è che la pubblicità occulta è una sorta di inquinamento silenzioso che invade tutto il mondo dell'informazione. Citare benevolmente un marchio o un'azienda è solo la punta dell'iceberg. Ormai gli inserzionisti dettano legge in redazione. Giornali, radio e televisioni non solo diffondono consigli per gli acquisti camuffati da notizie, ma sono programmati per essere a servizio della pubblicità. Tutto questo avviene ovviamente con la complicità di editori, direttori e giornalisti..
Partecipano al dibattito:Franco Abruzzo, presidente dell'Ordine dei giornalisti della LombardiaGiuseppe Altamore, giornalista, autore del libro 'I padroni delle notizie'Laura Comini, direttore generale Rcs PeriodiciEduardo Giliberti, amministratore delegato di Mondadori PubblicitàRuben Razzante, docente di Diritto dell'informazione all'Università Cattolica
Coordina Edmondo Rho, Segretario del Circolo della Stampa di Milano

COMMENTI

Eventi