Ferpi > News > La resistenza dei giornali: verdi e online

La resistenza dei giornali: verdi e online

26/04/2007

Mentre Usa Today e altri vecchi nomi della carta stampata si aprono al nuovo, l'editoria online si scopre ambientalista. Per ragioni di business

Le notizie principali sui media di questa settimana riguardano da una parte l'apertura verso il web che alcune testate stanno dimostrando e dall'altra parte una tendenza crescente a offrire contenuti ambientalisti e pubblicità su prodotti ecologici.
Usa Today, ma anche altri giornali, iniziano ad avvalersi della collaborazione di una start up che sta facendo notizia. Si chiama Politico ed è stata fondata da alcuni professionisti della carta, reduci da realtà come il Times o il Washington Post. Producono 15 o più articoli alla settimana e li offrono alle sezioni online, non disdegnando la vecchia carta. Si tratta di un segnale importante di apertura e di un esperimento verso la convergenza di vecchi e nuovi media.
Intanto un articolo del New York Times celebra la corsa a offrire articoli e approfondimenti sui temi dell'ambiente da parte di molte testate, al traino di una pubblicità, anch'essa, sempre più green. Lo fa il Washington Post con il sito Sprig.com e anche il National Geographic, con il sito Green.NationalGeographic.com, ma la peculiarità di questo nuovo modo di proporre l'ecologia ai lettori, sia nell'advertising che nei contenuti editoriali, è la leggerezza: video dimostrativi di una green life, pedicure eco-friendly, vestiti ecologicamente sostenibili. E poi una moltitudine di articoli, scientifici ma anche più lievi.
L'inclinazione corrisponde a una sensibilità verso il tema individuata dagli analisti: la maggior parte della gente sotto sotto vorrebbe essere più verde e, soprattutto, il movimento ambientalista sta iniziando a parlare il linguaggio del business. Potrebbe essere un effetto effimero, ma la peculiarità del fenomeno riguarda il nuovo modo di trattarlo che offre internet. Un modo più accessibile, forse anche divertente.
Così i giornali organizzano la propria resistenza e si trasformano, si rinnovano e si ripensano, sperando di smentire le previsione funeste.
Emanuela Di Pasqua - Totem 

COMMENTI

Eventi