Ferpi > News > Voto di fiducia: un'occasione per riflettere sul significato di una parola fondamentale per le Rp

Voto di fiducia: un'occasione per riflettere sul significato di una parola fondamentale per le Rp

13/12/2010

Le dinamiche politico-istituzionali degli ultimi mesi ci hanno abituato a sentir parlare sempre più spesso di un termine, _fiducia,_ che bisognerebbe utilizzare con molta parsimonia. E' una delle parole chiave delle Relazioni pubbliche.

di Toni Muzi Falconi
In questi giorni siamo tutti frastornati dall’uso del termine fiducia. È una parola che da sempre ricorre anche nel nostro gergo professionale. In relazioni pubbliche la fiducia è uno dei quattro indicatori consolidati dal nostro corpo di conoscenze per valutare la qualità di una relazione. Gli altri tre sono: impegno, soddisfazione, equilibrio di potere.
Ma, quando vi riferite al concetto di fiducia, cosa intendete?
Penso che uno scambio di opinioni su questo fra persone che dovrebbero, più di altri, stare attenti alle parole che usano sia utile per tutti noi. Che ne dite? Anticipo la mia.
Avere fiducia in una relazione, in una persona, in un marchio, in una istituzione… non implica necessariamente provare empatia, consenso, allineamento o fedeltà….
Ciascuno di questi termini vuol dire cose diverse che, solo indirettamente, possono essere correlate con il concetto di fiducia.
Secondo me, fiducia vuol dire fa quel che dice (walk the talk)
Nel corpo di conoscenze delle Relazioni pubbliche, l’organizzazione decide di sviluppare una relazione di fiducia con un altro soggetto perché sa che quel soggetto fa quel che dice. Posso anche non essere d’accordo, ma se fa quel che dice ho fiducia.
E per voi?

COMMENTI

Eventi