/media/post/vlbeaze/USR2021.jpeg
Ferpi > News > A "The Broken doll" il premio USR-FERPI per la migliore campagna di comunicazione del terzo settore

A "The Broken doll" il premio USR-FERPI per la migliore campagna di comunicazione del terzo settore

20/10/2021

Redazione

Conclusa lo scorso 17 ottobre 2021 con la cerimonia di premiazione alla Casa del Cinema di Roma, la sesta edizione di Uno Sguardo Raro Rare Disease International Film Festival 2021, sostenuto anche quest'anno da FERPI. Oltre al Premio Comunicazione USR-FERPI, due le Menzioni Speciali assegnate un webinar organizzato nel corso della settimana.

Premio Uno Sguardo Raro 2021 per il MIGLIOR DOCUMENTARIO a “Bertha and the Wolfram” di Tijs Torfs (Belgio); Premio Uno Sguardo Raro per il MIGLIORE CORTOMETRAGGIO INTERNAZIONALE: “The blue bed” di Alireza Kazemipour (Iran); Premio Uno Sguardo Raro al MIGLIORE CORTOMETRAGGIO di ANIMAZIONE a “Un amico raro” di Sergio Manfio; Premio UNO SGUARDO RARO PLAY per il cortometraggio più votato sulla piattaforma unosguardoraro.tv a “Oltre ogni cosa” di Alessia Olivetti; Premio MIGLIOR Cortometraggio ITALIANO a “Piano” di Lorenzo Vitrone che vince anche PREMIO SPECIALE GIORNATA MONDIALE del CINEMA ITALIANO, manifestazione che promuove nel mondo i giovani talenti del cinema italiano con “una formula innovativa, pensata per far girare il mondo a prodotti filmici di alto valore”: ideatore dell’iniziativa il Presidente dell’Intergruppo Cinema e Arti dello Spettacolo, On. Nicola Acunzo. Il cortometraggio di Vitrone farà parte di questa importante giornata inserita nell’ambito di Fare Cinema, la settimana del Cinema italiano del Ministero degli Esteri e dei Beni Culturali.

Il Festival, ideato e promosso dall’attrice e autrice Claudia Crisafio, presidente dell’associazione Nove Produzioni produttrice della kermesse, e da Serena Bartezzati, comunicatrice e da tempo attiva nel mondo delle malattie rare, raccoglie, premia e promuove le migliori opere video sul tema delle malattie rare, della disabilità e dell’inclusione sociale attraverso un bando di concorso internazionale. Le pellicole sono state votate e premiate da una Giuria di qualità, anche quest’anno presieduta dall’attore Gianmarco Tognazzi e composta da professionisti del cinema, della comunicazione, del mondo scientifico e da rappresentanti della comunità dei malati rari.

Trentaquattro le opere finaliste tra cortometraggi in gara e premi speciali: USR-HEYOKA che premia opere che meglio esprimano i temi dell’empatia e dell’inclusione, assegnato a “The blind punch” di Bijoy Banerjee e Kaushik Mondal; il premio USR-FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) per la migliore campagna di comunicazione del terzo settore a “The Broken dolldi Yiotis Vrantzas realizzato dall’Associazione Noi Huntington a cui si affiancano due MENZIONI SPECIALI, una a O.M.A.R. Osservatorio Malattie rare per #TheRareSide Storie ai confini della rarità, e la seconda a “Comm To Action” laboratorio di comunicazione universitario dell’Università di Bologna;  il Premio  USR-PA SOCIAL (la prima associazione italiana per la comunicazione e informazione digitale) allo spot “Giornata mondiale igiene delle mani” di Patrizia Ciotti realizzato dall’Azienda Ospedaliera di Perugia  per il miglior progetto di comunicazione in Sanità a cui, anche qui, si affiancano due MENZIONI SPECIALI, una a UNIAMO FIMR onlus e al Centro Nazionale Malattie Raredell’Istituto Superiore di Sanità per la migliore comunicazione socio sanitaria ai Malati Rari soprattutto durante il periodo della pandemia, e la seconda all’Assessorato alla Sanità e integrazione Socio-Sanitaria Regione Lazio per la gestione della Comunicazione durante la pandemia da COVID 19; la, ormai, storica MENZIONE SPECIALE IFO, assegnata da Specializzandi, infermieri e ricercatori, va al Progetto Tobia dell’Ospedale San Camillo di Roma per la presa in carico e cure per persone non collaboranti, realizzato anche grazie a Maria D’Amico, giornalista e comunicatrice.

L’edizione 2021 si è arricchita di altri importanti premi che permettono al Festival di allargare il proprio raggio di azione e, soprattutto, di dare visibilità a un maggior numero di opere che hanno partecipato e reso il Festival possibile: il Premio #MAKEYOURCHOICE, legato alla omonima campagna social, promossa da UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare onlus e da Uno Sguardo Raro con il supporto di Sobi, che premia le persone che con una loro scelta hanno fatto la differenza nella società e che è stato assegnato alla LEGA DEL FILO D’ORO , nella persona del Presidente Rossano Bartoli e a NERI MARCORE’ per la speranza che accendono nelle famiglie che devono affrontare l’arduo cammino con una persona sordo-cieca; il già citato premio speciale Giornata Mondiale del Cinema Italiano; il Premio Speciale PANATRONICS RED DIGITAL per il sostegno al cinema giovane assegnato a “Un Oggi alla volta” di Nicola Conversa e il Premio UNO SGUARDO RARO IN ROSA consegnato alla influencer Benedetta De Luca e dedicato alla forza dello sguardo femminile sul mondo della rarità e dell’inclusione. Non poteva mancare il PREMIO SPECIALE Uno Sguardo Raro a Rolando Ravello per il cortometraggio “Roba da grandi”, la magia del cinema in ospedale. Le opere non sarebbero possibili senza gli attori e per questo, in rappresentanza di tutti i protagonisti dei nostri cortometraggi, Paola Tiziana Cruciani ha ricevuto il Premio MIGLIORE ATTRICE e Lorenzo Lavia quello di MIGLIOR ATTORE per il cortometraggio “E’ stato solo un click” di Tiziana Martini. Per la parte tecnica, altrettanto importante, il premio speciale MIGLIORE FOTOGRAFIA è per “Luci sul palco” di Alessandro Panza.

La sezione LAB del progetto Uno Sguardo Raro ha premiato i giovani autori che hanno partecipato alla seconda edizione del CONCORSO DI SCRITTURA per partecipare al Laboratorio Intensivo di Sceneggiatura. Vincitori della sezione SOGGETTI: Daniele Gangemi, Davide Tornesi, Francesca Rosati, Francesca Ferrario. Associazione vincitrice AIMAR Associazione Italiana Malformazioni Anorettali che sarà la malattia rara protagonista della prossima sceneggiatura di LAB; il racconto di Adriana Bruno vince la sezione RACCONTI con “C’era una volta… la Sindrome di San Filippo” che è stata letta e interpretata dagli allievi della scuola di recitazione di Fabbrica Artistica

In apertura di serata è stato presentato il trailer del primo cortometraggio tratto dalla sceneggiatura realizzata durante il primo Laboratorio Intensivo di Sceneggiatura diretto da Dario Gorini. Malattia rara protagonista del corto è la Cistite Interstiziale. “E poi è arrivata lei” è l’ultima sfida raccolta dall' Associazione Italiana Cistite Interstiziale” dice la Presidente di AICI onlus, Loredana Nasta, “La possibilità di realizzare un cortometraggio come strumento di sensibilizzazione è stata una grande opportunità!” Aggiunge Claudia Crisafio, direttore artistico del Festival,”questo corto apre un capitolo molto importante per il progetto Uno Sguardo Raro: produrre cortometraggi su malattie rare grazie anche alla collaborazione con Fabbrica Artistica, una vera e propria factory, creata da Massimiliano Franciosa, che ci mette a disposizione la loro arte con grande serietà e passione”.

“Siamo orgogliose e felici – spiegano le due fondatrici del Festival – della crescita del progetto e dell’espansione della rete. Il 2021 vede un nuovo media partner di grande prestigio, Media Duemila/Osservatoriotuttimedia che da più di 30 anni racconta la trasformazione digitale, evidenziando i mutamenti tecnologici modificano il modo di comunicare e la vita stessa dell’uomo; per il cinema ci uniamo al Festival Handifilm de Rabat Marocco, un partner che lavora nelle scuole del Marocco con workshop di produzione audiovisiva per sensibilizzare su dignità, diritti e valore delle persone con disabilità, un progetto nato dalla volontà di Alessandra Braghini dell’Organismo di Volontariato Internazionale OVCI.

I ringraziamenti sono infiniti, impossibili da riassumere, ma non possiamo non citare Marco Di Buono, attore e conduttore televisivo che ci ha regalato due serate uniche alla Casa del Cinema, con la co-conduzione insieme a Claudia Crisafio.

Da non dimenticare gli ospiti dei WEBINAR e degli incontri della settimana del Festival sulla pagina Facebook del Festival.

Il Festival ha ricevuto per il quarto anno consecutivo la Medaglia della Presidenza della Repubblica, e il Patrocinio del Senato, del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, dell’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma, di FEDERSANITA’ ANCI, Telethon, UNIAMO FIMR ONLUS, 100Autori, ANAC, Roma Lazio Film Commission, Agiscuola e del Comune di Velletri; in collaborazione con la Casa del Cinema, l’Istituto d’Istruzione Superiore Cine-Tv R. Rossellini, Heyoka, Fabbrica Artistica, UECI, FERPI, PA SOCIAL, Diregiovani, Panatronics-Red Digital Cinema, Giornata Mondiale del Cinema, Il Volo di Pegaso, Hexagon Film Festival, O.Ma.R, Osservatorio Media Duemila/Tuttimedia ed Handyfilm Festival, realizzato con il contributo non condizionato di Sobi e Takeda e con il contributo della Fondazione Cultura e Arte, braccio operativo della Fondazione Terzo Pilastro–Internazionale presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele.

COMMENTI

Eventi