/media/post/ufg99z5/Ferpi_assembleagenerale_1973.jpeg
Ferpi > News > Alceo Moretti, il 13 maggio i 100 anni dalla nascita

Alceo Moretti, il 13 maggio i 100 anni dalla nascita

12/05/2021

Redazione

A 100 anni dalla nascita di Alceo Moretti una giornata dedicata al ricordo di un pioniere della comunicazione, tra i soci fondatori di FERPI.

Giovedì 13 maggio cadranno i 100 anni dalla nascita di Alceo Moretti, marchigiano, pioniere della comunicazione, figura poliedrica che ha attraversato con istinto da innovatore tanti campi, dallo sport allo spettacolo, dalla politica al mondo dei media. Scomparso ad Ancona nel 2012, ha percorso con creatività e passione una vita lunga e intensa, ricca di esperienze: l’impegno nella lotta partigiana; l’amore per lo sport che lo ha visto, tra l’altro, al fianco di Fausto Coppi e, ancora giovanissimo, allenare la nazionale femminile italiana di atletica leggera; l’attività da giornalista, dalle colonne del Corriere della sera e della Gazzetta dello sport alla creazione di una propria testata e di una trasmissione televisiva che per trent’anni ha ospitato personalità di spicco; ha fondato TeleMilano (successivamente venduta a Silvio Berlusconi e divenuta Canale5), contribuito alla nascita di FERPI e ideato campagne che hanno fatto scuola, dal “Treno della moda” all’invenzione, con l’Olimpia Pallacanestro Borletti Milano, di quella forma inedita di promozione che per tutti diventerà la ‘sponsorizzazione’.

“Le idee di Alceo continuano ad essere fonte di ispirazione per chi oggi si occupa di comunicazione – commenta Giorgio Moretti, figlio di Alceo oggi alla guida della Moretti Comunicazione – in primis per gli studenti del corso in Strategie per i Mercati internazionali dell’Università Politecnica delle Marche, che ogni anno si mettono in gioco nel contest intitolato a lui. Per i 100 anni dalla nascita, vogliamo ricordare mio padre coinvolgendo la comunità, condividendo pensieri e ricordi di chi lo ha conosciuto, sia a livello personale che professionale”.

Ad Alceo Moretti è dedicata la trasmissione che andrà in onda giovedì 13 maggio alle ore 23.00 in contemporanea su TV Centro Marche ed Ètv Marche. È inoltre attiva su Facebook la pagina evento “Cento Anni Alceo Moretti”, dove sono raccolti storie e aneddoti legati alla sua vita ed interventi di personaggi di primo piano, e dove è possibile lasciare un commento.

Alceo Moretti

Nato a Pesaro nel 1921, ha studiato alla Bocconi di Milano e durante la guerra è stato ufficiale dei Bersaglieri. Entrato successivamente nella resistenza (operando tra Romagna e Marche) è diventato alla data della Liberazione membro del governo provvisorio del Comitato di Liberazione Nazionale delle Marche.

Le esperienze in ambito giornalistico e di relazioni pubbliche lo hanno portato a vivere a Roma, Milano, America del Nord e America del Sud, seguendo campagne di informazione e di comunicazione anche in Europa, Africa e Asia. Nel 1982 è rientrato in Italia, ad Ancona.

Giornalista per oltre 40 anni, ha collaborato tra le altre testate con “Corriere della Sera” e “La Gazzetta dello Sport”. Ha inoltre diretto diverse testate giornalistiche come “TeleFlash” (Roma), “Lombardia Domani” (Milano), “Telemilano” (Milano), “Relazioni Pubbliche” (Milano), “La Gazzetta del Lino” (Milano), “Panorama Italiano” (Rio de Janeiro – Brasile), “Marche Domani” (Ancona).

Ha editato riviste come “Liberalsocialismo” diretta da Guido Calogero e con Carlo Azeglio Ciampi come collaboratore, è stato segretario regionale per la Lombardia e consigliere nazionale del Partito Repubblicano Italiano e ha fondato TeleMilano, successivamente venduta a Silvio Berlusconi e divenuta Canale 5.

Per 30 anni ha condotto la trasmissione di approfondimento settimanale “Gli incontri di Alceo Moretti”, nata negli anni trascorsi in Sudamerica e proseguita in Italia. Ha intervistato personaggi del mondo politico, imprenditoriale, sportivo, culturale, tra cui politici come Renato Altissimo, Mario Capanna, Armando Cossutta, i capi di Governo Giovanni Goria e Arnaldo Forlani, campioni dello sport come Giacomo Agostini, Gino Bartali, Livio Berruti, Ercole Baldini, Manuel Fangio, Giacinto Facchetti, Emerson Fittipaldi, Niki Lauda, Cino Ricci, Sara Simeoni, Gilles Villenevue, Zico, il ct della nazionale brasiliana Coutinho e della Nazionale argentina Menotti, personalità come Sandro Ciotti, Innocenzo Cipolletta, Claudio De Mattè, Diego della Valle, Bernie Ecclestone, Joao Havelange, Carlo Marcelletti, Vittorio e Francesco Merloni, Corrado Passera, Valeria Moriconi, Gianni Petrucci, Raf Vallone e Paolo Villaggio.

E’ stato socio fondatore e Presidente onorario di FERPI.

Per oltre un decennio ha ricoperto l’incarico di Responsabile Immagine del Gruppo Corriere della Sera. Ha svolto più di 200 campagne promozionali e comunicative in Europa, America del Nord, America del Sud e Asia.

Ha vinto numerosi premi nazionali ed internazionali tra cui la Rosa d’Oro Europea, il Premio Mondiale Columbia Pictures di New York, il Leader One a Buenos Aires, la Via della Seta a Tokio e Le chiavi della città a Miami; ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Tropea e Bagno di Romagna e la sua città di adozione, Ancona, l’ha insignito della civica benemerenza con il Ciriachino d’argento.

In ambito sportivo, ha detenuto primati nazionali di atletica (lancio del peso e del disco), è stato il più giovane allenatore della nazionale femminile di atletica leggera, nel calcio ha condotto le squadre della Vis Pesaro e dell’Anconitana, portando quest’ultima per la prima volta in Serie B, è stato manager di ciclismo, con campioni del calibro di Fausto Coppi, Gastone Nencini, Federico Martin Bahamontes e Michele Gismondi, ottenendo anche la vittoria al Tour de France.

Inoltre ha inventato le sponsorizzazioni in Italia, creando la Olimpia Borletti Milano, primo caso di accostamento del nome di un’azienda ad una squadra sportiva.

COMMENTI

Eventi