Ferpi > News > Ancora intorno al Libro Bianco sulla Comunicazione

Ancora intorno al Libro Bianco sulla Comunicazione

11/04/2006

Dalla newsletter ComunicatoriPubblici, un intervento di Mercedes Bresso sulla centralità dei cittadini e della tutela della democrazia attraverso la comunicazione dell'Europa.

Da: ComunicatoriPubblici Newsletter del 7 aprile 2006
 "La comunicazione, sistema nervoso di ogni corpo sociale e istituzionale"La comunicazione è il sistema nervoso di ogni corpo sociale e istituzionale. Ma, a differenza, ad esempio, del corpo umano, la sua centralità impulsiva non sta in una entità unitaria, chiamata cervello, ma in una rete complessa, policentrica che è il sale ed il pepe della democrazia.Ho perciò apprezzato molto le parole che la Vice Presidente della Commissione Europea, Margot Wallstrom, ha pronunciato nel corso della presentazione del Libro bianco sulla politica europea di comunicazione (White paper on a european communication policy) in quanto ha sottolineato che la comunicazione è innanzitutto una questione di democrazia. Aggiungendo subito dopo, come logica conseguenza, che i cittadini hanno il diritto di sapere quello che fa lUnione Europea.Perché, in effetti, la carenza di una efficace politica di comunicazione distorce il rapporto tra cittadini ed istituzioni, con conseguenze negative sia sul piano della cattiva informazione, sia su quello della insufficiente comprensione e partecipazione alle scelte dei decisori.Chi volesse cercare (e trovare) nel Libro bianco sofisticate analisi o seducenti metafore sul villaggio globale sbaglierebbe di grosso.La breve pubblicazione (13 cartelle in tutto) sembra contenere, soprattutto, una preoccupazione di fondo: quella di evitare la disaffezione per lUnione Europea da parte dei cittadini dei 25 Stati che la compongono nelle forme, in stadi e tempi diversi.Ma la preoccupazione è anche di più alto profilo, perché riguarda il diritto allinformazione e la libertà di espressione, il rispetto del pluralismo, della diversità e dei cittadini e gruppi esclusi dalla partecipazione alla sfera pubblica.Unattenzione particolare viene dedicata dal documento alle new technologies, cioè ai nuovi canali di comunicazione, quali le tecnologie Wireless, su cui la nostra Amministrazione sta lavorando per rafforzare la proiezione internazionale del Sistema Piemonte in Europa e nel mondo.Non si tratta di una Direttiva forte sulla comunicazione, non sarebbe stato questo il caso. Ma neppure si tratta di un pronunciamento debole ed astratto: la centralità dei cittadini e della tutela della democrazia attraverso la comunicazione dellEuropa rappresentano un concetto granito su cui costruire una migliore politica comunicativa e di servizio.
Mercedes BressoPresidente della Regione Piemonte

Ricordiamo qui di seguito l'archivio degli interventi dedicati al Libro Bianco sulla Comunicazione già pubblicati sul sito Ferpi. L'Europa parli chiaro: le riflessioni di Franco Frattini sulle pratiche di comunicazione dell'UnionePubblicata il 27/04/2005Contro la torre di Babele un Libro Bianco sulla comunicazione della UePubblicata il 03/05/2005Comunicare l'Europa: il convegno di Genova e il contributo offerto dalla FERPIPubblicata il 15/11/2005Il Libro Bianco sulla Comunicazione: a passo sicuro verso un'Europa comunicantePubblicata il 07/02/2006Assemblea Elettiva CERP (Confederazione Europea delle Relazioni Pubbliche) il 3/4 Marzo a Londra per ripartire alla grande, come parte integrante della Global AlliancePubblicata il 28/02/2006Alcuni argomenti per la discussione stimolati dal Libro Bianco sulla Comunicazione della Commissione EuropeaPubblicata il 07/03/2006Esprimete la vostra opinione sul diritto dei cittadini europei all'informazione e alla comunicazionePubblicata il 07/03/2006Ferpi partecipa ad una Agorà italiana per discutere del Libro Bianco sulla Comunicazione della Commissione EuropeaPubblicata il 14/03/2006Libro Bianco sulla Comunicazione: prosegue il dibattito sul documento della Commissione Europea Pubblicata il 14/03/2006 E' partito il Road Show dedicato al Libro Bianco della ComunicazionePubblicata il 03/04/2006 Integrazione delle diversità e dialogo partecipativo per un'identità europeaPubblicata il 10/04/2006

COMMENTI

Eventi