Ferpi > News > Apre a Salerno lo Spot School Award

Apre a Salerno lo Spot School Award

22/05/2014

Al via il concorso dedicato ai giovani creativi di scuole e università, ma anche di agenzie e imprese di comunicazione che ne promuovono la crescita professionale, anche quest’anno sostenuto da Ferpi. Novità di questa tredicesima edizione il campus dedicato al valore e alla tutela della creatività.

Nelle sale di Palazzo Fruscione, nel centro storico di Salerno, da giovedì 22 maggio, va in scena il XIII Spot School Award Mediterranean Creativity Festival con apertura alle ore 17.30, alla presenza del Sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca. Mostra e proiezioni di campagne sociali su temi di notevole interesse, quali “il diritto al cibo”, “l’eliminazione delle centrali a carbone” e il “crowdfunding” per il sociale, ma anche seminari e incontri sulla comunicazione tra giovani e protagonisti della pubblicità italiana. Spazio anche alla presentazione di due libri di grande interesse presso la libreria Feltrinelli nel cuore di Salerno.
Quest’anno, il V Campus Creativo al chiostro dell’Ave Gratia Plena, momento clou della manifestazione per un confronto aperto tra gli studenti e importanti personaggi dell’advertising nazionale, verterà sul valore di un’idea creativa e sulla sua tutela, in particolar modo se frutto di intuizione di giovani. Presenti al Campus Fabio Ciccio Ferri, Emilio Haimann, Daniele Ravenna, Gerardo Sicilia, Alberto De Rogatis; sarà esposta agli studenti la case-history This is a Story, campagna vincitrice nel 2013 e adottata da AISLA per promuovere in ambito nazionale l’adesione al 5×1000. A seguire la presentazione del libro Il Salvatori 2014 con l’autore il critico musicale Dario Salvatori e il sociologo Fabiano Petricone; comunicare sensazioni attraverso storia e segreti di diecimila canzoni. Il giorno dopo la scrittrice brasiliana Solange Cavalcante presenterà il suo libro Compagni di stadio. Socrates e la Democrazia Corinthiana, dal Brasile un esempio di comunicazione social, la prima volta in cui le magliette di una squadra di calcio furono usate per comunicare democrazia e diritto di voto durante una dittatura militare nel periodo 1964-1984. Sabato, a ridosso della premiazione, sono molto attesi dalla platea giovanile gli interventi di Emilio Haimann, presidente di Hi! Group e della giuria del Premio e di Aldo Biasi, uno dei padri della pubblicità italiana.
In vetrina a Spot School Award campagne di giovani iscritti ad università e accademie di tutta Italia, da Milano a Reggio Calabria e Catania, ma anche da Londra. Media classici, come stampa e tv, ma soprattutto lavori sviluppati nelle sezioni pubblicità non convenzionale, internet e corti virali, saranno protagonisti nella città campana per contendersi, nella kermesse finale di sabato, il Gran Prix Rai Pubblicità – Comune di Salerno e il Today Young Award in collaborazione con l’agenzia Aldo Biasi Comunicazione; in palio stage e pass per il prossimo Festival Lions in Francia.
Clicca qui per scaricare il programma.

COMMENTI

Eventi