Ferpi > News > Aspettando il Forum della Comunicazione

Aspettando il Forum della Comunicazione

18/11/2008

A marzo Roma torna ad essere la Capitale della comunicazione grazie all'unico evento che coinvolge i principali player della comunicazione italiana: aziende, istituzioni, pubbliche amministrazioni, mondo accademico, associazioni e media.

Facendo riferimento alla sessione 2008 del Forum della Comunicazione “Verso gli Stati Generali della Comunicazione”, l’edizione del 2009 apre un nuovo capitolo: “L’Italia che Comunica”.


Il tema partirà dal rilancio dell’italian style nel mondo e il dibattito sarà animato dai leader delle principali aziende italiane.
L’obiettivo è innescare un vero e proprio engagement tra il mondo della comunicazione e i protagonisti del rilancio dell’immagine dell’Italia nel mondo (leader politici, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni) attraverso la presentazione e l’analisi delle nostre eccellenze che di fatto comunicano il made in italy nel mondo:


- Design
- Moda
- Food
- Patrimonio storico/culturale
- Cinema
- Tecnologia
- Turismo


Le plenarie riguarderanno diversi settori de “l’Italia che comunica”, tra i quali:


Gli scenari del sistema mediatico (Tv, IpTv, Radio, Editoria, Web e social media) alla prova delle nuove abitudini dei consumatori.
Il ruolo dell’Università e della formazione d’impresa per rilanciare la domanda del mercato del lavoro.
L’innovazione a partire dalla responsabilità sociale.


Per anticipare l’evento, Comunicazione Italiana ha dato il via ad un’importante rubrica su Panorama Economy, il business magazine dove Comunicazione Italiana cura il redazionale “L’Italia che comunica”, redatto dai manager e professionisti che interverranno al Forum della Comunicazione 2009.


La prima uscita ha portato l’autorevole firma di Gianluca Comin, Presidente della Ferpi, direttore delle relazioni esterne di Enel e membro del comitato scientifico del Forum. Comin nell’articolo Chi salverà il Made in Italy (versione scaricabile in formato pdf in Rassegna Stampa Ferpi) ha sottolineato l’importanza del confronto tra le aziende leader dei brand made in Italy per riflettere, fissare insieme gli obiettivi e condividere piani e strategie che valorizzano i primati importanti del nostro paese.


Nel secondo articolo “La Cina si conquista così” Manlio Ciralli, brand manager di Luxottica ed opinion leader del Forum, ha messo in evidenza l’importanza di una comunicazione chiara ed educativa che evidenzi le peculiarità della marca e degli elementi di differenziazione che possono tradursi in preferenza d’acquisto. Importante il contributo di Gianni di Giovanni, responsabile della comunicazione esterna di Eni ed opinion leader del Forum, che ha posto l’accento sulla valorizzazione delle persone e la necessità d’investire nell’innovazione tecnica nel rispetto dell’ambiente per lo sviluppo “sostenibile” del nostro paese.


Il Forum della Comunicazione sarà ancora una volta occasione d’incontro e di scambio tra gli esperti del settore, i leader dell’italian business e i protagonisti del panorama istituzionale e mediatico; per esaminare ed approfondire i temi e trovare insieme le possibili soluzioni.


www.forumcomunicazione.it



tratto da Comunicazione Italiana

COMMENTI

Eventi