/media/post/q3qra7l/Immagine.png
Ferpi > News > #Bastabufale. Ferpi a Montecitorio partecipa ai tavoli di lavoro convocati dalla Presidente Laura Bo

#Bastabufale. Ferpi a Montecitorio partecipa ai tavoli di lavoro convocati dalla Presidente Laura Bo

21/04/2017

La Presidente del Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha riunito alla Camera, venerdì 21 aprile, quattro tavoli di lavoro per approfondire il tema delle fake news. Anche Ferpi tra i partecipanti alla discussione con Raffaele Paciello al tavolo dedicato al tema delle imprese.

“Istituzioni, media, aziende, social media. Tutti devono combattere bufale e fake news, perché chi le crea e droga le notizie, vuole alterare l’assetto democratico”. Sono queste le parole con cui la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha aperto i lavori dei quattro tavoli di esperti riuniti questa mattina a Montecitorio per mettere in campo misure concrete sul tema delle fake news. Dopo un pensiero rivolto ai fatti di Parigi, la Presidente Boldrini ha dato il via al confronto tra gli esperti di 39 sigle provenienti dal mondo istituzionale, imprenditoriale, dell’informazione, della comunicazione, della rappresentanza associativa e datoriale e del mondo della scuola, università e ricerca.

Ai lavori ha preso parte anche Ferpi - Federazione Italiana Relazioni Pubbliche, presente al tavolo dedicato al tema delle imprese con il Consigliere nazionale, Raffaele Paciello.

Allo stesso tavolo, coordinato da Michelangelo Coltelli, hanno partecipato Alfonso Dell'Erario, responsabile comunicazione di Confindustria; Lorenza Manessi, capo ufficio stampa Confartigianato e in rappresentanza di Rete imprese; Francesca Alfano, responsabile formazione di Coldiretti; Stefano Bassi, presidente di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di consumatori); Giovanna Maggioni, direttrice Generale di UPA (Utenti Pubblicità Associati); Luigi Mastrobuono, direttore di Confagricoltura per Agrinsieme; Roberto Calari, coordinatore Alleanza delle cooperative italiane e Carolina Mailander, consigliere Assorel (Associazione imprese di comunicazione e relazioni pubbliche).

“Ferpi - ha detto Raffaele Paciello al tavolo – oltre ad essere una comunità professionale ampia e riconosciuta, costituisce una vera piattaforma di educazione e sensibilizzazione alla corretta comunicazione fra professionisti, imprese e mondo formativo. Per questo – ha proseguito – è ormai fondamentale che le imprese e le stesse istituzioni siano sempre più attrezzate nella produzione di contenuti informativi in grado di stabilire un contraddittorio credibile nei confronti della disinformazione e della miscomunicazione”.

“Non a caso – ha detto il presidente di Ferpi, Pier Donato Vercellone a proposito dell’iniziativa di Montecitorio – da qualche settimana come Federazione Italiana Relazioni Pubbliche abbiamo lanciato la campagna #comunicobene e abbiamo accolto con molto piacere l’invito della Presidente Boldrini a partecipare ai lavori di oggi. Un segnale chiaro che stiamo andando nella giusta direzione e un prezioso riconoscimento per il nostro impegno nella costruzione di una nuova dimensione della comunicazione fondata sulla sfida della conoscenza critica e non solo dell’emotività”.

Su questa base il tema portato oggi a Montecitorio da Ferpi e dal Consigliere nazionale Raffaele Paciello è stato quello di lavorare su percorsi in grado di coniugare algoritmi e centralità della professionalità umana, consentendo alle imprese (e alle istituzioni oltre che alle associazioni) di farsi trovare preparate sia nella loro nuova funzione di produttori di contenuti credibili, che in quella di fattori abilitanti all’analisi critica della ricezione informativa da parte di cittadini e consumatori.

L’idea è accompagnare la crescita di una cultura della buona comunicazione e informazione, a partire dal lavoro quotidiano che ciascuno dei professionisti Ferpi porta nelle aziende, nelle istituzioni e in tutti i contesti istituzionali in cui opera.

 

 

 

 

COMMENTI

Eventi