Ferpi > News > Ben più di 400 parole su Diversità e Relazioni Pubbliche

Ben più di 400 parole su Diversità e Relazioni Pubbliche

25/01/2005

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere su inclusione e rispetto.

Questa non è soltanto la cronaca del seminario di aggiornamento professionale svoltosi il 21 gennaio a Roma presso il Centrostudi Comunicazione. E' soprattutto una opportunità, per i molti che non hanno potuto/voluto seguire di persona l'interessante giornata, di approfondire il tema che più di altri consentirà alla nostra professione una larghissima applicazione: L'inclusione e il rispetto di tutti, che, secondo Scalfarotto, è la traduzione più accattivante del concetto di "Diversity". Tema che, come sappiamo, sarà il perno centrale del Secondo PRFestival di Trieste.Parlare di Inclusione e Rispetto significa scoprire quante azioni inconsapevoli di non-rispetto vengono messe in atto dalla culturale dominante nei confronti delle sotto-culture.  Il seminario, guidato da Toni Muzi Falconi che ha letto e commentato il "manifesto" di 400 parole, prodotto sul tema dopo un intenso scambio di pareri dai diversi esperti internazionali, ha potuto contare sulla preziosa collaborazione di Ivan Scalfarotto (vedi le slides del suo intervento), sintetizzata qui nella cronaca di Patrizia Marcantonio, brillante studentessa del master in Comunicazione d'Impresa del Centrostudi ed ha visto e la partecipazione "a distanza" di Alexian Santino Spinelli che, messo a letto da una influenza, ha comunque inviato la sua relazione.e.c.

COMMENTI

Eventi