Ferpi > News > Cesviamo: il social network per chi vuole fare la differenza

Cesviamo: il social network per chi vuole fare la differenza

17/12/2008

Trasformare una sfida sociale di vasta portata in una sfida personale e divertente: aggregazione, coinvolgimento emotivo e condivisione per creare una nuova cultura della donazione. www.cesviamo.org

E’ online il primo social network che coinvolge i giovani in un progetto straordinario che fa della solidarietà un gioco divertente e responsabile: CESVIAMO – www. cesviamo.org – è promosso da una delle organizzazioni non profit italiane più attive e intraprendenti, il CESVI.


“CESVIAMO si prefigge di abbattere i confini geografici, politici e d’età dei donatori italiani, parlando un linguaggio semplice, diretto, informale e soprattutto contemporaneo” – afferma Giangi Milesi, Presidente di Cesvi. “Abbiamo immaginato una nuova modalità di coinvolgimento e donazione. Volevamo creare uno strumento che permettesse di esperire un nuovo aspetto della beneficienza, che creasse divertimento ed entusiasmo e permettesse di “far gruppo” condividendo la gioia del donare. È nato CESVIAMO: ne siamo orgogliosi e crediamo che possa essere uno strumento valido per avvicinare i più giovani alla solidarietà.”


Il social network CESVIAMO invita a mettersi in gioco e lanciare la propria scommessa per raccogliere fondi a sostegno di quattro progetti Cesvi: Fermiamo l’Aids sul nascere, Case del Sorriso, L’acqua è vita, Angeli contro la malaria. Nasce dall’idea di trasformare una sfida sociale di vasta portata in una sfida personale e divertente, in un gioco che appassioni e proietti i giovani in prima linea nel sostegno di progetti di solidarietà, sviluppo e lotta contro la povertà.


CESVIAMO si basa sul concetto di scommessa: una scommessa, infatti, coinvolge in prima persona, emotivamente e concretamente, costringe a prendere posizione e scendere in campo per impegnarsi a raggiungere il risultato desiderato. Nello stesso tempo, formulare una scommessa riporta a una dimensione ludica. In questo modo, i due livelli di gioco e impegno si sovrappongono restituendo all’idea di solidarietà un senso di partecipazione, coinvolgimento emotivo e divertimento. Perché più lo scopo è serio, più è necessario mettersi in gioco.


La formula del social network, invece, è stata scelta perché nell’era dei new media, la comunicazione, soprattutto quella giovanile, passa attraverso queste nuove formule di aggregazione e condivisione e CESVIAMO offre un’originale modalità di stare insieme e divertirsi con un plus: il desiderio di protagonismo si trasforma in possibilità di aiutare realmente e attivamente le popolazioni in difficoltà a causa del sottosviluppo, o più sfortunate a causa di guerre, calamità naturali e disastri ambientali.


“Il rischio di tutte le organizzazioni non profit è quello di avere un target molto vecchio o privo di quelle fasce di età fino ai 35 anni che devono invece essere coinvolte sin da subito. Per entrare in contatto con le schiere di giovanissimi e giovani adulti è indispensabile cercare vie nuove, usare strumenti inediti di comunicazione e… sorprendere. L’iniziativa del CESVI soddisfa tale necessità: non solo il social networking è una modalità avanzata e innovativa di dialogo via web, ma anche le scommesse – fino a ora socialmente censurate e dalla “reputazione” fortemente negativa nell’immaginario collettivo – diventano esperienza positiva e maturante. Era ora che qualcuno rendesse la scommessa un mezzo funzionale, pulito e trasparente, utile ai bisogni di chi opera pro bono, per buone cause” – sostiene il sociologo Enrico Finzi, presidente di Astra Ricerche e della TP.


www.cesviamo.org

COMMENTI

Eventi