Ferpi > News > Come essere un brand 2.0

Come essere un brand 2.0

03/10/2013

Come trasformare un piano di social media marketing in una vera e propria attività di social media relations, portando la marca ad essere una lovebrand. Case history italiane e internazionali e alcuni suggerimenti per una strategia di comunicazione efficace nel nuovo libro di _Michele Rinaldi._

Social o Mass media? Troppo spesso le aziende tendono a confondere questi due termini rischiando di non attribuire la giusta importanza al valore “social” del termine. Oggi più che mai la qualità dei contenuti condivisi e delle relazioni sviluppate attraverso i social media con clienti, consumatori ed opinion leader sono le basi per trasformare la propria marca in una lovebrand.
Michele Rinaldi, responsabile della divisione di Social Media Relations di Soluzione Group, si rivolge a tutti i professionisti che operano nel mondo marketing e comunicazione, consapevoli che per essere un brand 2.0 e sfruttare a pieno le potenzialità di tutti i nuovi canali di social, sia necessario approcciare questi strumenti non solo da un punto di vista tattico ma attraverso l’ideazione e lo sviluppo di vere e proprie strategie di relazioni pubbliche online.

Un valido supporto dunque per ridurre il più possibile i margini di errore e per comprendere come governare la propria brand reputation online e incentivare passaparola positivo attraverso esempi concreti e regole di utilizzo derivanti dall’esperienza diretta dell’autore e dall’analisi di famose case histories italiane ed internazionali.
Un valido e attualissimo strumento per un approccio non solo tattico alla rete, nella ferma consapevolezza dell’importanza della condivisione di contenuti e del ruolo del passaparola positivo per costruire notorietà e fedeltà.

Come essere un brand 2.0
Social media relations tra contenuto e relazione
M. Rinaldi
Franco Angeli, 2013
pp. 128, € 16,00

COMMENTI

Eventi