Ferpi > News > Come evolvono le competenze dei professionisti di Rp

Come evolvono le competenze dei professionisti di Rp

22/07/2009

Nelle ultime settimane, soprattutto oltreoceano, si sono susseguiti numerosi articoli, post e forum di discussione su un tema assai attuale: quali saranno le competenze di cui avranno bisogno i professionisti di Rp del futuro. Ma perché aspettare domani per sviluppare quelle competenze che sono necessarie oggi stesso?

Il modo di comunicare oggi è completamente cambiato, così come è cambiato il modo di consigliare i clienti e il comportamento stesso dei professionisti di Relazioni pubbliche. Allo stesso tempo è cambiato anche il set di competenze necessarie per lavorare in questo settore.


Ad esempio, ecco un breve elenco di competenze che i professionisti di domani dovrebbero iniziare ad affinare:


• HTML di base e altre competenze di codifica Web. Non è necessario conoscere tutto ma almeno essere in grado di tradurre ai clienti il gergo dei programmatori.


• Diventare un esperto ricercatore. Siccome la ricerca continua a svolgere un ruolo importante nel mix di marketing e comunicazione, questa abilità diventerà ancora più cruciale.


• Costruire relazioni con i clienti, stakeholder chiave. Con l’avvento delle nuove tecnologie sociali, i professionisti di Rp sono ora più vicini al cliente come mai prima d’ora.


• Comprendere le modalità per raggiungere i clienti là dove vivono e interagiscono. È necessario comprendere le sfumature del tessuto sociale, le relazioni con i blogger e interagire one-to-one con i clienti.


• Comprendere come utilizzare gli strumenti di telefonia mobile. Con l’esplosione dell’ iPhone e del Blackberry degli ultimi anni, saper utilizzare questi strumenti – e le loro applicazioni – per realizzare il proprio lavoro è di fondamentale importanza. In realtà, si potrebbe sostenere che il più importante strumento dei professionisti di Rp di domani sia lo smart phone. Stiamo diventando ogni giorno sempre più mobili.


Questo è solo un inizio. Ci sono ovviamente molte nuove competenze oltre a quelle citate. Cosa aggiungere alla lista?


Alla lista si aggiungono, inoltre, tutte quelle abilità che saranno sempre necessarie per sfruttare le notevoli opportunità (non sfide) che i social media e altre forme di lettura-scrittura-web stanno creando per le Rp e che non erano state possibili fino a pochi anni fa.


Tra le competenze dei “professionisti di domani” che sono necessarie oggi stesso si possono inoltre annoverare:


1. Forte capacità di scrittura e narrazione giornalistica – Essere sempre in grado di raccontare una storia forte con tutte le informazioni pertinenti al di là del cosa, chi, dove e quando. Capire i diversi punti di vista del “perché una questione è importante” per diversi tipi di pubblici.


2. Sviluppare relazioni – Essere in grado di sviluppare relazioni su più livelli di una organizzazione, con i mezzi di informazione/blogger, con i clienti e con le persone che hanno opinioni opposte.


3. Perspicacia di business – Accedere alle discussioni e alle decisioni è possibile solo se il professionista di Rp è in grado di offrire raccomandazioni strategiche di business versatili. Questa capacità può venire solo dall’esperienza e dalle conoscenze pratiche.


4. Curiosità e inquietudine – Occorre sempre pensare a quello che viene dopo e cercare di progredire in quello che si fa. Dato che le attuali forme di mass media continuano a scomparire, e quelle sociali continuano ad evolvere, i professionisti di Rp hanno la possibilità di aiutare la propria azienda (o i clienti) a connettersi sempre più direttamente con i loro clienti/pubblici, oggi stesso – e non solo domani. Ma, per fare questo, c’è bisogno di un altro insieme di competenze di cui non si è mai avuto bisogno prima:


5. Programmazione e progettazione – Occorre comprendere la programmazione web in modo da poter comunicare con i programmatori per ottenere ciò di cui si ha bisogno per costruire un sito web e contribuire/modificare e personalizzare i contenuti.


6. Una conoscenza professionale delle piattaforme dei media sociali – I professionisti devono sapere come utilizzare questi strumenti che hanno messo la vera potenza del social web a portata di tutti.


7. Direzione creativa video, scrittura e produzione – Il tessuto sociale è alimentato da contenuti accattivanti e pertinenti e una delle più interessanti forme di contenuto è proprio il video.


8. Community gardening – Molte persone si riferiscono invece al “community management” ma non si può pienamente “gestire” una comunità. Pensandoci bene le masse, probabilmente, non desiderano essere gestite. In questo, il professionista di Rp deve essere in grado di aiutare a crescere una comunità, promuovere l’attività e le conversazione all’interno di essa.


9. Parlare il camminato (walking the talk) – Ci sono molti insegnamenti che possono essere appresi nell’arte delle relazioni pubbliche sociali, facendo da sé. Non c’è miglior insegnante dell’esperienza.


10. Dimostrare il ritorno sugli investimenti – Essere in grado di dimostrare ai clienti che i programmi messi in atto per loro ne valgono la pena. Occorre darne prova.


Anche se non è esaustivo, si tratta di un elenco delle competenze che sono state definite tra le più importanti ed attuali dai professonisti americani. Non domani ma oggi stesso.
Voi, invece, cosa aggiungereste?


dg

COMMENTI

Eventi