Ferpi > News > Come le tecnologie hanno cambiato il lobbying

Come le tecnologie hanno cambiato il lobbying

16/11/2011

Se ne è discusso all'Università di Perugia in una delle tappe del road show di presentazione del libro _Vent’anni da sporco lobbista_ di _Fabio Bistoncini,_ promossa dalla Delegazione Ferpi Umbria e dalla cattedra di Relazioni pubbliche del corso di Laurea in Comunicazione Istituzionale e d’impresa.

“La rivoluzione tecnologica ha rinnovato profondamente l’attività di lobbying”. Lo ha affermato con forza Fabio Bistoncini intervenendo alla presentazione del suo libro Vent’anni da sporco lobbista a Perugia. L’incontro è stato organizzato su iniziativa della Delegazione Ferpi Umbria presso l’Università di Perugia nell’ambito dell’insegnamento di Relazioni pubbliche del corso di Laurea in Comunicazione Istituzionale e d’impresa lo scorso 14 novembre.
“La diffusione capillare delle tecnologie e l’essere interconnessi 24 ore su 24 – ha detto Bistoncini – ormai fa sì che una decisione presa in Consiglio dei Ministri o in Parlamento sia immediatamente conosciuta nel giro di pochissimi minuti, addirittura quasi in tempo reale producendo una grande trasparenza nel processo decisionale. Questa è la grande sfida per il nostro lavoro: quando ho iniziato a lavorare vent’anni fa e fare monitoraggio legislativo, facevo le fotocopie e i fax di quello che accadeva in commissione il giorno prima. Adesso non è più così: non solo il monitoraggio deve essere in tempo reale ma soprattutto al lobbista viene richiesta una capacità di analisi e di interpretazione della decisione che in passato non era richiesta”.
Il road show di presentazione del libro, che sta riscuotendo grande interesse, ha fatto tappa anche a Perugia e in particolare al prestigioso Ateneo umbro grazie all’interessamento di Marco Mazzoni, docente di Relazioni Pubbliche nel corso di Laurea magistrale in Comunicazione Istituzionale d’impresa a Perugia. L’insegnamento prevede infatti che alcune ore vengano dedicate proprio all’analisi dell’attività di lobbying e quale modo migliore se non attraverso il libro di Fabio Bistoncini che ha permesso agli studenti di approfondire l’argomento in modo concreto ed attraverso l’esperta interpretazione di uno dei lobbisti più accreditati in Italia.
Ampia partecipazione da parte degli studenti anche del corso di laurea in Scienze Politiche che hanno partecipato in modo attivo e pertinente favorendo un interessante dibattito con l’autore. Alla presentazione perugina hanno preso parte circa cento studenti. “La presentazione del libro di Bistoncini ha permesso di approfondire molte tematiche che analizzo all’interno del mio insegnamento – ha affermato Marco Mazzoni – il punto però è che Bistoncini le ha analizzate con un approccio e uno sguardo diversi dai miei, quindi, iniziative come questa sono sempre auspicabili e utili soprattutto perché permettono agli studenti di arricchire il loro bagaglio di conoscenze”. Il dibattito è stato introdotto dalla neo delegata Barbara Sabatini cui è seguito un intervento a cura di UniFerpi nel corso del quale è intervenuta Federica Carini dell’Università La Sapienza di Roma.
“Quello di lunedì scorso – ha affermato Barbara Sabatini a margine dell’incontro – ci auguriamo che possa essere il primo di una lunga serie di incontri che Ferpi Umbria e l’Università degli Studi di Perugia promuovono per valorizzare la professione del comunicatore”.

COMMENTI

Eventi