Ferpi > News > Comunicazione delle PMI: accordo tra Piccola Industria e Ferpi

Comunicazione delle PMI: accordo tra Piccola Industria e Ferpi

10/05/2012

Ferpi e Piccola Industria di Confindustria hanno siglato una collaborazione che prevede una serie di iniziative volte a fornire, con un taglio concreto e pratico, soluzioni per migliorare la comunicazione nelle piccole e medie imprese.

Nonostante la valenza delle PMI nel garantire al Paese ricchezza, occupazione e benessere, accertata dai numeri e dal posizionamento dell’Italia tra le nazioni più industrializzate nel mondo, sono ancora tante le imprese che non riescono a comunicare in maniera strutturata il proprio valore. Ciò ha spinto Ferpi e la sezione Piccola Industria di Confindustria ad avviare una collaborazione per migliorare la comunicazione nelle Piccole e media imprese.
Mercoledì 9 maggio presso la sede di Confindustria in via dell’Astronomia, il Vicepresidente degli industriali e presidente della Piccola Industria, Vincenzo Boccia, e la presidente Ferpi, Patrizia Rutigliano, hanno siglato un protocollo d’intesa che prevede una serie di iniziative volte a fornire – con un taglio concreto e pratico – supporto alle piccole e medie imprese nelle attività di comunicazione.
L’accordo – come si legge nel Protocollo d’Intesa – nasce dalla constatazione dell’esigenza di agire per migliorare la consapevolezza tra le PMI della loro identità e, al contempo, delle competenze di comunicazione trasformandole in un’attività costante e strategica anche individuando un approccio alla comunicazione che risponda alle peculiari caratteristiche delle imprese e al loro ricco e specifico tessuto di relazioni, anche internazionali. Utilizzare consapevolmente e strutturalmente la comunicazione può – in tale ambito – rappresentare una variabile strategica indispensabile per consolidare la capacità competitiva delle imprese, specie se di piccole dimensioni. Saper comunicare il proprio valore e il proprio know how agli interlocutori, sia interni che esterni, è, infatti, un elemento cruciale per il fare impresa.
“La firma del Protocollo rappresenta l’avvio di un percorso che se da un lato cade in un momento di grande difficoltà per il sistema delle PMI italiane, dall’altro apre grandi opportunità perché finalmente la comunicazione venga vissuta non più come mero strumento tattico, spesso costoso e di difficile valutazione, ma come una componete della strategia di crescita per gli imprenditori che hanno bisogno di nuovi strumenti per dialogare con i loro stakeholder”, ha affermato Rossana Revello, delegata PMI di Ferpi. “Si lavorerà, in particolare, a supportare alcuni aspetti come la comunicazione finanziaria, la comunicazione interna e l’internazionalizzazione”. L’accordo prevede anche l’istituzione di un tavolo di lavoro. “E’ stato deciso”, continua Revello, “di avviare al più presto un tavolo tecnico Confindustria/Ferpi per individuare le regioni da cui partire con iniziative di informazione e sensibilizzazione”.
Gli aspetti di comunicazione su cui sarà focalizzato l’accordo e quindi le attività riguarderanno:
1. le metodologie per usare la “rete” in modo strategico: la comunicazione via web potrebbe, se utilizzata in maniera efficace, offrire vantaggi significativi in termini economici e di “contatto” immediato con il mercato di riferimento importante l’opportunità per affrontare la globalizzazione dell’economia e per aumentare le relazioni (informazioni, scambi, collaborazioni,..) tra imprese;
2. la conquista di nuovi mercati, anche lontani, e la ricerca di nuove alleanze mediante strumenti adeguati a comprendere il mercato e identificare possibili nuovi partner di filiera sia orizzontale che verticale. Il momento estremamente impegnativo che stiamo attraversando impone, infatti, alle imprese di ricercare con rinnovata determinazione opportunità di business presenti nei mercati internazionali, presidiare le attuali quote di mercato e acquisirne di nuove;
3. la comunicazione finanziaria – che sia in linea con le indicazioni definite nel protocollo ABI/Confindustria – quale asset determinante per migliorare il dialogo tra banche e imprese;
4. la comunicazione interna per valorizzare le risorse umane e affrontare, in un’ottica di comunanza di interessi e obiettivi, i momenti di difficoltà.
Diverse le azioni previste nell’accordo, tra cui, la realizzazione in alcune sezioni territoriali interessate all’iniziativa (che saranno scelte a campione tra il Nord, il Centro e il Sud) di eventi-pilota con seminari finalizzati a condividere storie di successo, distribuire materiale informativo ad hoc, proporre corsi di formazione prevedendo anche la collaborazione di altre associazioni della comunicazione; la costituzione di un gruppo di lavoro Piccola Industria Confindustria – Ferpi per la gestione del progetto, la messa a punto del programma, la verifica dei risultati e il potenziamento dell’iniziativa;
Il Protocollo – siglato tra Ferpi e Piccola Industria – è stato discusso all’interno del Comitato centrale della Piccola Industria alla presenza dei delegati regionali.

Clicca qui per scaricare il testo dell’accordo.

COMMENTI

Eventi