Ferpi > News > Crowdfunding: parte la prima iniziativa targata Ferpi

Crowdfunding: parte la prima iniziativa targata Ferpi

05/02/2015

Raffaella Sobrero

Dal lavoro del Tavolo di confronto con il Terzo Settore e in collaborazione con Rete del Dono, prende il via la prima campagna di raccolta fondi per Ferpi, Luce sul sociale! Obiettivo: creare un e-book con il glossario del sociale e il cruscotto di indicatori di misurazione dell’efficacia e dell’efficienza della capacità di relazione delle organizzazioni non profit.

Perché offrire risorse per sostenere un progetto culturale? Siamo certamente più abituati a donare per cause sociali, in particolare umanitarie, piuttosto che per iniziative di tipo culturale. Eppure, secondo il rapporto presentato nel 2014 dall’Italian Crowdfunding Network, stanno aumentando anche da noi le iniziative culturali che si sostengono grazie a fondi raccolti dal basso. Interessante, per esempio, il caso del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano che nei mesi scorsi ha raccolto oltre 29.000 euro per il progetto Conquistiamoci la Luna, finalizzato all’esposizione del frammento di Luna portato sulla Terra dagli astronauti dell’Apollo 17.

Anche Ferpi ci vuole provare mettendo in gioco la sua capacità di attivare una comunità di persone che credono nella comunicazione, nell’innovazione, nei valori sociali.

Grazie alla collaborazione con Rete del Dono (piattaforma di crowdfunding che ha già raccolto oltre 1.650.000 euro), è partita la campagna di raccolta fondi Luce sul sociale! per creare un e-book con il glossario del sociale (365 parole, una per ogni giorno dell’anno) e il cruscotto di indicatori di misurazione dell’efficacia e dell’efficienza della capacità di relazione delle organizzazioni non profit.

Oltre all’e-book il progetto Luce sul sociale! prevede l’organizzazione di una Master Class dedicata ad approfondire strumenti e tecniche della comunicazione sociale. Chi dona 10 euro riceverà in anteprima l’e-book; chi ne dona 20 euro potrà anche partecipare alla sessione formativa. In tutti i casi il nome del donatore comparirà nella pubblicazione tra i ringraziamenti.
Le due iniziative sono state realizzate in collaborazione con il Tavolo di confronto con il Terzo Settore a cui hanno partecipato importanti associazioni non profit. Il cruscotto di indicatori di misurazione dell’efficacia e dell’efficienza della capacità di relazione delle organizzazioni non profit è il risultato dell’impegno di Stefania Romenti (docente dell’Università IULM ed esperta del tema) e della collaborazione di alcune associazioni non profit.
Un primo progetto di crowdfunding al quale ci auguriamo possano seguire altre iniziative utili a raccogliere fondi per Ferpi.

COMMENTI

Eventi