Ferpi > News > Da manager a professionista. Nuovi ruoli per l'impresa di domani

Da manager a professionista. Nuovi ruoli per l'impresa di domani

02/09/2009

E' il nuovo libro edito da Franco Angeli che propone, tra le altre, un'interessante analisi della figura del comunicatore d’impresa. Da specialista a jolly, si evolve così la professione in Italia: professionisti con competenze sempre più ampie ed un’elevata qualificazione.

Come si evolve il lavoro dirigenziale nella transizione da manager a professionista? A quali contenuti deve fare riferimento la propria professionalità per essere rivendibile e attraente in un mercato che non regala previsioni di breve periodo?


Paola Brivio e Maurizio Quarta hanno cercato di dare una risposta a questi interrogativi cruciali per la futura professione manageriale, riunendo attorno a un ideale tavolo di lavoro realtà associative espressione di alcune tra le più rilevanti funzioni aziendali: ManagerItalia; ADACI (Acquisti); ADICO (Commerciale); AISL (Organizzazione); ANDAF (Amministrazione e Finanza); CLUB TI (Information Technology); FERPI (Relazioni Pubbliche); GIDP (Risorse Umane); IIM, Institute of Interim Management (Temporary Management); PMI Rome Chapter (Project Management).


Il capitolo sui comunicatori è stato scritto da due professionisti associati a Ferpi, Attilio De Pascalis e Roberto Grossi, che lavorano nella comunicazione del gruppo Banca Popolare di Milano.


I compiti assegnati ai comunicatori, spiega il volume, si ampliano. Il boom di Internet e la competizione sui mercati spingono le aziende a comunicare in modo sempre più mirato e integrato. Le aziende cercano, perciò, manager capaci di far fronte a tutte le attività, con una forte sinergia.


Dall’organizzazione di eventi ai rapporti con la stampa. Dalla comunicazione interna alle relazioni con gli investitori. La nuova frontiera è costituita dai social network e dal Web 2.0 che hanno aperto ulteriori orizzonti.


Quanti sono in Italia i professionisti che curano la comunicazione di aziende, enti e organizzazioni? Il libro stima il numero di comunicatori in circa 25.000, rispetto ai circa 15.000 degli anni ’90.
Questa cifra include quanti lavorano all’interno di società, enti e organizzazioni e coloro che operano in agenzie di relazioni pubbliche.








Da manager a professionista.
Nuovi ruoli per l’impresa di domani
Autori vari
Edito da Franco Angeli nel 2009
272 pagine

COMMENTI

Eventi