/media/post/873c853/bigstock-Social-media-icons-on-smartpho-60749672-796x512.jpg
Ferpi > News > Digital: lo scenario 2016

Digital: lo scenario 2016

05/02/2016

Valentina Citati

Il nuovo report di We Are Social fotografa lo stato del digital nel mondo e, nello specifico, in Italia. L’uso di internet, del mobile e dei social media in una panoramica completa. L’analisi di Valentina Citati.

 

 

E’ arrivato puntuale l’appuntamento annuale con l’analisi dello stato del mondo digitale grazie al nuovo report di We Are Social che offre una panoramica completa e dettagliata del web attuale. Vediamo alcuni dei dati statistici più rilevanti sull’uso di internet, del mobile e dei social media, raggruppati a livello globale e poi analizzati nel dettaglio per l’Italia. Per chi desideri saperne di più può consultare il report completo qui.

Siamo in un mondo digitale?

Nonostante la crescita continua di Internet persistono le diseguaglianze digitali tra diversi paesi del mondo e tra diverse zone dello stesso Paese. Attualmente il 46% della popolazione globale è connessa (3,4 miliardi di persone) quindi ciò significa che per oltre la restante metà il web è ancora inaccessibile. Sui social media accedono 2,3 miliardi di persone. Maggiore è la penetrazione del mobile utilizzato dal 51% della popolazione (3,7 miliardi circa).

1

Sempre più social

In tutto il mondo si assiste ad una crescita dell’uso delle piattaforme social, in particolare grazie agli accessi da mobile che superano in molti casi quelli da pc. Facebook domina incontrastato seguito dal “sua” app di messaggistica Whatsapp che proprio in questi giorni ha superato la quota di 1 miliardo di utenti. E’ significativo notare come subito dopo nella classifica dei social più usati vengano tutte app di messaggistica (da QQ a Messenger e Wechat) nonché la crescita vertiginosa di Instagram che in poco tempo ha superato Twitter e si trova subito sotto Tumblr.

2

Il mondo è mobile

Il numero degli utenti mobile continua ad aumentare globalmente e così la percentuale di traffico Internet di questi dispositivi. In molti paesi (tra cui l’Italia) il sorpasso è già avvenuto e gli accessi da mobile superano quelli da desktop. Questo è ancora più vero per i social: su Facebook il 50% degli utenti accede da pc mentre ben l’83% lo fa da mobile. Ciò significa che quasi la metà degli utenti è ‘mobile only’. Stesso dicasi per Twitter. Infine Instagram e le chat sono app e quindi per definizione utilizzate tramite smartphone.

3

 

Il digital in Italia

La situazione nel nostro paese è caratterizzata da luci e ombre. Se infatti la percentuale di accesso a Internet è ancora bassa rispetto alla media europea (66% rispetto all’83%) siamo però molto attivi sul web a cui dedichiamo molte ore (circa 4 ore da desktop e oltre 2 da mobile) e in particolare sui social (quasi due ore al giorno). Anche in Italia Facebook è il social più usato ma seguito a breve distanza da WhatsApp e Fb Messenger (che ricordiamo sono sempre di proprietà di Fb) a dimostrazione del successo e dell’attrazione esercitata dalla messaggistica istantanea. Tra le principali attività svolte via mobile, infatti, si trovano proprio le chat (43%) seguite dalla visione di video (30%) e i giochi (24%). Ancora bassa invece, rispetto alla media europea, ma in aumento la percentuale di chi cerca e acquista prodotti via dispositivi mobili (21%).

45

COMMENTI

Eventi