Ferpi > News > E' Banca Intesa l'azienda italiana che dialoga meglio con la stampa. Parola di giornalista.

E' Banca Intesa l'azienda italiana che dialoga meglio con la stampa. Parola di giornalista.

13/12/2006

Ecco i risultati di una recente indagine Demoskopea sulla qualità del rapporto tra aziende italiane e carta stampata.

Da Finanza&Mercati del 06-12-2006I giornalisti preferiscono Banca Intesa.Un'indagine firmata dalla società di ricerche Demoskopea ha evidenziato come il gruppo bancario sia considerato l'azienda italiana che si rapporta meglio con la carta stampata.Il 41,3% dei giornalisti economici e finanziari intervistati ritiene che Banca Intesa svolga «il lavoro di relazioni con la stampa nel migliore dei modi». Seguono Vodafone con il 21,3% delle preferenze, Sanpaolo Imi con il 13,8% e Unicredit con il 12,5 per cento. In quinta posizione, a pari merito, si trovano invece Capitalia e Finmeccanica con il 10% ciascuna.Gli sforzi maggiori per rendere più efficiente il servizio di relazioni con la stampa sono stati invece fatti dalla Fiat guidata da Sergio Marchionne, che il 15% dei giornalisti intervistati indica come l'esempio più lampante di azienda che ha «migliorato le relazioni con la stampa nell'ultimo anno». In questo caso, al secondo posto si posiziona Eni con il 13,8% delle preferenze, seguita a ruota da Poste Italiane con il 12,5 per cento. In quarta posizione si classificano Enel e Banca Intesa a parimerito con il 10 per cento. Seguite da Unicredit e Telecom ferme al 6,3 percento.La graduatoria cambia leggermente se si considera il grado di notorietà. In questo caso, alla domanda «quale di queste aziende conosce almeno un po' con il suo lavoro», la totalità degli intervistati ha risposto in coro Enel e Eni. Seguite da Fiat, Banca Intesa e Trenitalia con il 96 per cento. Oltre che da Bnl e Telecom con il 95 per cento.Guardando infine l'altro lato della medaglia, la classifica che considera le aziende «un po' carenti nei rapporti con la stampa nell'ultimo anno» è dominata da Telecom, che ha raccolto il 35% delle segnalazioni. Segue Alitalia con il 16,3% mentre la terza posizione è occupata da un drappello formata da Ferrero, Eni e Trenitalia con il 10 per cento. Arrivano quarte, con l'8,8%, Assicurazioni Generali e Autostrade.

COMMENTI

Eventi