Ferpi > News > È in edicola Prima Comunicazione

È in edicola Prima Comunicazione

26/04/2010

Tante novità ed approfondimenti nel nuovo numero di Prima Comunicazione: lo strumento indispensabile per capire cosa succede nel settore dei media, della pubblicità e per conoscere meglio i protagonisti della comunicazione.

Il direttore del ‘Giornale’, Vittorio Feltri, sospeso per sei mesi dall’Ordine lombardo dei giornalisti per la campagna che ha portato alle dimissioni di Dino Boffo dall’‘Avvenire’, spiega come sono andate davvero le cose in questa vicenda e dice come la pensa su giornali, giornalisti e sul rapporto tra informazione e politica.
“Io ero al ‘Giornale’ da pochi giorni, era la fine dell’estate e in giro non c’era niente. Viene da me il condirettore Alessandro Sallusti che mi porta del materiale fornito da una personalità della Chiesa e da cui risulta che Boffo era stato condannato per molestie. Per prima cosa gli ho detto di verificare la notizia e così i controlli sono partiti. Alle diciotto della sera mi hanno detto: ‘È tutto a posto’. A quel punto ho deciso di pubblicare la notizia e di dargli un taglio politico per via del fatto che l’‘Avvenire’ si era espresso contro le cattive abitudini sessuali di Berlusconi. Quel che avevamo in testa era una polemica giornalistica”, racconta Feltri.
A chi lo accusa di essersi lasciato prendere la mano dalla politica nel suo mestiere di giornalista, Feltri risponde: “Io cavalco l’attualità e oggi non si può fare un pezzo freddo come si usava un tempo al ‘Corriere’. Non c’è niente da analizzare, tutto è così semplice. Da una parte c’è chi usa il bastone, dall’altra parte c’è chi risponde con il randello e si va avanti così. Non c’è più politica”.
Vittorio Feltri è stato anche sanzionato dall’Ordine per aver fatto scrivere sul ‘Giornale’ Renato Farina, radiato dall’Ordine nel marzo 2007 per aver collaborato con il Sismi. “Lui non fa il giornalista, non è in organico, non partecipa alle riunioni, non ha funzioni propositive. Scrive. E allora? Non capisco perché essendo un giornalista radiato non possa fare quello che fanno altri che non sono giornalisti”, ribatte Feltri.
Feltri smentisce il litigio con gli Angelucci, editori di ‘Libero’, dopo la sua decisione di lasciare la direzione del quotidiano. “Mi hanno detto: ma come? Potevi dircelo prima che magari trattavamo. La realtà è che non volevo trattare perché se trattavo rimanevo, mentre dopo nove anni volevo cambiare”, racconta nell’intervista a ‘Prima’. “Al ‘Giornale’ sono tornato perché era l’offerta più interessante che avevo. Mi rendo conto che in questo momento è difficile aumentare copie perché il mercato dei quotidiani e dei settimanali è fisiologicamente in declino. Noi qui ci siamo presi 33mila copie che equivale a 10 milioni l’anno. Non dico che i 23 milioni di deficit annuali potranno essere interamente ripianati, ma ci si può avvicinare. Se ci dovessi arrivare sarebbe una soddisfazione enorme. Questo è il motivo per cui sono venuto”.
Ma la tentazione di lasciare il giornalismo per buttarsi in politica Feltri l’ha mai avuta? “Me l’hanno offerto”, risponde, “però l’unica tentazione mi è venuta adesso che ho avuto a che fare con l’Ordine. Ho capito che mi volevano fucilare e mi sono detto: se trovo qualcos’altro da fare me ne vado. Il venerdì sera io torno volentieri a Bergamo da mia moglie e dai miei figli, ma il mio terrore è l’acquiescenza. È per questo che cerco di rimanere nel giro dei giornali. Mi andrebbe bene la politica anche se so che alla fine non aprirei bocca”.
Il sommario del numero in edicola
Editoriale
Questo numero. Il conflitto d’interessi au contraire
Servizio di copertina
NON DICEVO MAI DI ESSERE GIORNALISTA. Intervista a Vittorio Feltri: “A me piace fare l’inviato, andare in mezzo alla gente, sentire il Paese”. Commenti e opinioni su Feltri, Farina e l’Ordine (pag. 81)
Opinioni
SMILE. Faccio una scommessa su Kindle e l’iPad
JE N’AI PAS OUBLIÉ. I ricordi di Pietro Calabrese, giornalista
CARLO ROSSELLA. La tivù pubblica deve tornare un po’ alle origini
MASSIMO TEODORI. Le regole dell’informazione che la Chiesa non accetta
BRUTUS. E in più riusciva anche a non fartelo pesare
Rubriche
FATTI DEL MESE
FASHION VICTIMS. Lady Gaga sboom
LETTERA DA PARIGI. Lagardère scommette su Be
LETTERA DA LONDRA. In stallo il piano Digital Britain
NUOVI MEDIA. Dopo Grillo, Santoro e Mentana i politici scoprono la Rete
POLEMICHE. Per ‘KlausCondicio’ ho speso finora 100mila euro
E LA BANCA VA. Lampi e saette di Callieri
MEDIA INDUSTRY. Il duro lavoro dell’Huffington Post
Direttori e redattori
BORSINO DEI DIRETTORI. Banfi, Confalonieri, De Crescenzo, Laurenzi, Lavia, Magri
Fatti & Flash
GRUPPO 24 ORE. Sole sottosopra
PROVINCIA PAVESE. Nuovo inserto Weekend
TEMPO. Sechi lo ringiovanisce
SESAAB. La Curia più forte nel Cda
LEGGO. Punta al primato nella free press
TIRRENO. Rinnova il sito web
CORRIERE DELLA SERA. De Bortoli mostra i muscoli
ADIGE. Sistema multimediale
E POLIS. Carlo Momigliano lascia
EUROPA. Si interroga sul futuro
BERGAMONEWS. Confindustria entra nel capitale
TRENTINO. Da maggio full color
CALABRESI. Raffica di nomine in redazione
TRAVELLER. A corto raggio
MEDIAPASON. Sara Cipollini amministratore delegato
CONDÉ NAST. Acchiappa Pratellesi
ENIGMISTA. Per giocare e per leggere
IAB ITALIA. Rinnova il board
TAR. Magazine d’autore
GAMBERO ROSSO. Un Gamberetto per i piccoli gourmet
CAFFEINA. Il progetto di Filippo Rossi
ELLE. Il punto sulle donne italiane
NOSTRO GIORNALE. Grassano alla guida
LA SCUOLA. Bertoletti direttore editoriale
DOMUS. Mendini guarda all’utopia
USPI-FNSI. Firmato il contratto
NEWSPAPER MILANO. Calvanese amministratore delegato
VIE DELL’EST. Diventa mensile
ANES. Nuova giunta
DISNEY ITALIA. One voice, one vision
ASSOLOMBARDA. Nomine per Briglia e Proto
RAI. Vuole mandare a casa 400 giornalisti
CAMERA. Rassegna stampa e telegiornale
CASA DEL CINEMA. Laudadio sotto tiro
TALPA MEDIA. Topo acquisisce i format
RAI VATICANO. Si riorganizza e va sul web
FIAT. D’Amico all’ufficio stampa
PHILIP MORRIS. Arriva Piattelli Palmarini
GOOGLE ITALIA. Antiga country marketing manager
EXPO 2015. Arditti dirige la comunicazione
OP. Marcel Vulpis lo fa rinascere
CINZIA GATE. Un instant book
SOFTWARE CULTURE. Il nuovo libro di Lev Manovich
Servizi
ORDINE DEI GIORNALISTI. Dicono di Feltri, di Farina, dell’Ordine…
RCS MEDIAGROUP. Fortissimi a tagliare
FAMIGLIA CRISTIANA. Di nome e di fatto
VATICANO. L’investigatore del Papa
TG1. Al mio segnale scatenate l’inferno
DIGITALE TERRESTRE. Convegno sul futuro a Milano
ISORADIO. Sempre in onda, anche di notte
“REGIONI. Piemonte: Cota, un presidente minimalista; Lazio: Polverini, un fiuto animale; Liguria: Burlando, un caso di studio”
POLIZIA. L’agente virtuale Lisa
FONDAZIONE IBM. Tecnologie facili per la scuola
Mercato & Mercanti
STORIE E NOTIZIE di manager, Aziende, case editrici, tivÙ, pubblicità e Internet
“CENTRI MEDIA. Duranti (Nielsen): la crescita è debole ma diffusa; La ‘rivincita’ della tivù; Giannotti, Carmi, Momigliano e Stucchi; Sky mette in gara Mediacom”
MAXUS MC2. Il nuovo network di Wpp
MONDADORI. Con Vip oltre la carta stampata
G+J/MONDADORI. Si concentra su scienza, bambini e storia
MANAGER PICCOLE STORIE. Briata, Centurioni, Laurenzi, Sferco, Vavassori, Zanella
METRO. Si dipinge di verde
BAYER. Contro l’alcol al volante
ANTENA 3. Utili record
ACCORDO.IT. Suona con Chitarre e Batteria
LIBERO ADVERTISING. I progetti di Ippolito
DE AGOSTINI. Web sempre più visual
TUANGON. L’e-commerce collettivo
GRUPPO L’ESPRESSO. Restyling on line
AMMIRO PARTNERS. Arriva Mauro Lupi
RENAULT. Si allea con Enel ed Endesa
BBDO ITALIA. Nicola Belli alla guida
SDN. Infografiche al peperoncino
ROTOSUD. Cosa vuol fare Farina
PUBLICIS ITALIA. Tranchini alla guida
GLOBAL ALLIANCE. Forum mondiale a Stoccolma
GLOBAL BUSINESS. Coca-Cola, Sun, New York Times, National Magazine Award, Disney, Times, Modernman.com, Sky, AdAge, Usa Today, Pepsi
PRODUCT PLACEMENT. Le politiche di Mediaset e Rai
ESTETICA. La bellezza corre sul web
CENTRO STAMPA QUOTIDIANI. Arrivano gli anfibi
IAB. Editori e social network a confronto
FACEBOOK. I media a caccia di fan
TREND ON LINE. Corriere.it, Espresso, Fastweb, Focus.it, Giallozafferano, Roma fa schifo, Spigoloso, Vogue.it, Wittgenstein
SITCOM. Sperimenta altre piattaforme
7 GOLD. Sulla tivù digitale con news e sport
FOX. Anteprime su YouTube
NBC UNIVERSAL. Sceglie Young & Rubicam
“FICTION BACKSTAGE. Massimo Boldi; Fiction Mediaset; Scheri/Salem; Lino Banfi & co.; Sabrina Ferilli, Milly Buonanno”
RADIO DIGITALE. Ascolto ibrido
RADIO ITALIA. Fa il pieno di partnership
RADIO 2. In vetrina a Milano
FINELCO. On line e multitasking
TREND. Avvenire, Capital, Chi, E Polis, Famiglia Cristiana, Fatto, Focus, Giornale, Internazionale, Panorama, Rolling Stone, Secolo d’Italia, Secolo XIX, Sole 24 Ore, Venerdì
Dati & Cifre
AUDIWEB. I portali sempre in testa
AUDIENCE/SHARE. Gli ascolti di Rai, Mediaset, La7
AUDIENCE/MERCATO TV MULTICANALE
DIFFUSIONE QUOTIDIANI. I dati mensili e progressivi delle prime 20 testate
Pagine blu
Quotidiani, Settimanali, Mensili
Concessionarie di pubblicità
Check Point

COMMENTI

Eventi