Ferpi > News > È qui il Grande Vecchio della comunicazione

È qui il Grande Vecchio della comunicazione

02/10/2008

Definito l'inventore della comunicazione politica televisiva in italia, Alceo Moretti a 87 anni, guida insieme ai figli la sua agenzia nelle Marche e conduce un talk show su una televisione locale. Una lunga carriera nel mondo della comunicazione che l'ha visto inoltre co-fondatore e Presidente onorario della FERPI.

di Giuseppe Cordasco


L’uomo che vendette Telemilano a Siivio Berlusconi. Potrebbe essere ricordato così nella storia della comunicazione italiana Alceo Moretti, classe 1921, se non fosse che il signore in questione di record e di primati nella sua lunga carriera ne ha collezionati davvero tanti.


Di professione Moretti fa il comunicatore e ancora oggi, all’età di 87 anni, è presidente operativo del gruppo che porta il suo nome e che nelle Marche è una vera istituzione. Chiacchierando con lui è inevitabile il riferimento al suo passato e iniziare proprio da quel giorno in cui scopre che Milano 2, complesso residenziale realizzato dal costruttore Silvio Berlusconi, è interamente cablato. «Fu allora» ricorda Moretti «che decisi di creare una tv che servisse i 5 mila appartamenti di questo quartiere periferico».


Le trasmissioni prendono il via ufficialmente il 1° settembre 1974 e il network si chiama Telemilanocavo, che trasmette da un negozio sotto i portici di Milano 2. Dopo due anni, per , un po’ per difficoltà economiche, un po’ perché alla ricerca di nuove esperienze negli Stati Uniti, Moretti decide di vendere la sua creatura. Al costruttore di Milano 2 che da lì parte per costruire l’impero mediatico e pubblicitario che conosciamo. Non è l’unico record di Alceo Moretti.


Nel dopoguerra fonda l’Olimpia Basket, oggi Olimpia Milano, e convince a investire l’imprenditore Borletti, in cambio della sua firma sulle maglie della squadra: è il primo caso di sponsorizzazione in Italia. In quegli anni inizia anche un rapporto politico e di amicizia con Ugo La Malfa, segretario del Partito repubblicano del quale comincia a curare le campagne elettorali.


«Nel 1972 sulle pagine di _Tv Sorrisi e canzoni_» ricorda Moretti «comparve un’intera pagina nella quale si pubbli di Giuseppe Cordasco pubblicizzava il Pri. Era la prima volta che un partito politico si faceva campagna elettorale attraverso le pagine pubblicitane».


Negli anni Sessanta Moretti darà vita alla Federazione italiana di pubbliche relazioni, la Ferpi, della quale diventerà anche presidente.


Oggi, insieme ad Alceo Moretti, lavorano i suoi due figli, Giorgio e Sergio, ed è proprio quest’ultimo che racconta a Economy le attuali attività dell’azienda; «Operiamo nel campo della comunicazione a tutto campo» spiega «ci occupiamo di edi toria, produciamo trasmissioni televisive e forniamo consulenze ad aziende e pubbliche amministrazioni. Naturalmente continuiamo a curare anche la comunicazione politica di molti clienti, grazie a un team di 15 dipendenti».


A controllare e dirigere tutto c’è ancora il vecchio Alceo, che tra le altre cose trova il tempo di condurre una trasmissione televisiva su Tv Centro Marche; «Si tratta di un programma di interviste quotidiane. Quest’anno sarà il 27esimo anno di messa in onda e all’attivo ci sono pi di mille ospiti intervistati».


tratto da Panorama Economy del 2 ottobre 2008

COMMENTI

Eventi