Ferpi > News > Elogio del passa parola

Elogio del passa parola

30/05/2006

Business Week dedica al cosiddetto word-of-mouth marketing program un articolo di approfondimento e racconta l'esperienza della Procter & Gamble.

Si chiama anche buzz, in gergo, ed è il passaparola generato dai consumatori nei confronti di un certo brand. La potenza del word-of-mouth marketing si è dimostrata negli ultimi tempi molto incisiva, come dimostra la best practice della Procter & Gamble raccontata da Business Week. L'arte del passa parola, dalla parte delle aziende, sta nell'abilità di mettere in moto una rete di consumatori, di saper individuare gli opinion leader e saperli ascoltare. La storia di P&G inizia dal programma Tremor, supportato da una lista di 225 mila nomi di adolescenti ai quali invia i propri prodotti. In cambio i ragazzi lo raccontano ai propri amici e lo raccomandano. Ottenendo risultati da far invidia agli uffici marketing.
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi