Ferpi > News > Fermare le stragi del sabato sera: i giovani realizzano una campagna di comunicazione

Fermare le stragi del sabato sera: i giovani realizzano una campagna di comunicazione

23/06/2009

Riconoscere il valore della vita attraverso una campagna di comunicazione per la sensibilizzazione dei giovani alla riduzione degli incidenti stradali nelle serate del sabato. Questo lo scopo del concorso promosso dal Lions CLub Quartucciu per promuovere la cultura della sicurezza stradale per la prevenzione dei tragici incidenti. Premiati a Cagliari i lavori del concorso.

Si è svolto lo scorso 13 giugno a Cagliari nelle sale del Palazzo Viceregio, la premiazione del concorso “Dai valore alla vita: fermiamo le stragi del sabato sera”.


All’evento erano presenti Graziano Milia, Presidente della Provincia di Cagliari, Salvatore Gullotta, Prefetto di Cagliari, Valentina Savona, Assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Cagliari, Giuliano Fele primo dirigente della Polizia di Stato del Compartimento della Polizia Stradale per la Sardegna, Giorgio Opisso, Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, Gianni Delogu e Gilberto Pisu, Presidente e Segretario del Lions Club di Quartucciu, oltre agli alunni, professori e presidi delle scuole che hanno partecipato al concorso.


Promosso dal Lions Club Quartucciu, in collaborazione con la Prefettura di Cagliari e il Compartimento Regionale della Polizia Stradale, e presentato ufficialmente nel marzo del 2009, il concorso si prefiggeva di coinvolgere i ragazzi alla cultura della sicurezza stradale, per sviluppare in loro l’attenzione alle insidie ed ai pericoli presenti sulle strade.


Si è di fronte a una continua escalation di morti sulle strade nel sabato sera, l’obiettivo del concorso è stato e sarà, appunto, quello di sensibilizzare soprattutto le giovani generazioni, affinché siano loro a contribuire a quel cambiamento culturale che è ormai indispensabile.
Farli discutere e lavorare nelle scuole, puntando sulla loro fantasia e iniziativa, va in questa direzione. Tutti dobbiamo sentirci in dovere di affrontare questo grave problema degli incidenti sulle strade e per farlo anche il più piccolo aiuto che va in questa direzione è e sarà utile.


Il concorso riservato agli studenti delle scuole superiori della Provincia di Cagliari, di Iglesias e del Medio Campidano, ha visto la partecipazione di 16 opere provenienti da 5 scuole. Si poteva concorrere sia singolarmente che in gruppo.


Gli studenti potevano realizzare i propri lavori in diverse soluzioni, e partecipare in due sezioni di lavori. Una, che comprendeva poster o manifesti pubblicitari, adatti per le affissioni statiche sulla strada e nei pressi di luoghi di divertimento, come locali frequentati da giovani.
L’altra destinata a spot e videoclip per la diffusione su canali radiofonici o televisivi o via web.


La giuria era composta da il Prefetto Salvatore Gullotta, il Vice Questore Aggiunto del Compartimento regionale della Polizia Stradale Giulio Marongiu, il funzionario dell’Ufficio Scolastico Provinciale Maria Rosaria Maiorano, il presidente e il segretario del Club Lions di Quartucciu Gianni Delogu e Gilberto Pisu e l’esperto in comunicazione della Ferpi, Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, Giorgio Opisso.


La valutazione degli elaborati è avvenuta sulla base dei seguenti criteri: coerenza tra il lavoro realizzato e il mandato del concorso, originalità, che doveva essere alla base del lavoro di creatività, semplicità, facilità di comprensione e immediatezza per il concetto che si intendeva trasmettere, rispondenza delle forme, degli strumenti e dei mezzi ai destinatari del messaggio, capacità di argomentare in modo chiaro l’origine della propria scelta, innovazione degli strumenti, accuratezza del lavoro, efficienza da un punto di vista economico per la realizzazione della campagna, efficacia della comunicazione per il raggiungimento degli obiettivi.


I premi consegnati ai primi due classificati consistono in due computer di ultima generazione. Sono stati assegnati anche riconoscimenti ad altri partecipanti secondo l’ordine della graduatoria.


Quattro i lavori finalisti.


1° classificato, il lavoro di grafica, testi e immagini Think and drive, degli studenti Stefano Arba, Andrea Olla, Mauro Marini, dell’I.I.S. Azuni di Cagliari;
1° classificato a ex aequo, il videoclip Dire di no può salvarti la vita dello studente Marco Attori dell’I.T.S. Baccaredda di Cagliari;
2° classificato, il lavoro di grafica, testi e illustrazioni Non far finta di nulla, dello studente William Cossu, del Liceo Artistico Statale Fois di Cagliari;
3° classificato, il lavoro di grafica, testi e illustrazioni Oggi guido io, della studentessa Nadia Campus, del Liceo Artistico Statale Fois di Cagliari.
Menzioni speciali sono state conferite ad altri due lavori del Liceo Artistico Statale Fois di Cagliari.



Lions Club Quartucciu

COMMENTI

Eventi