/media/post/sevp9f4/sito1-796x512.png
Ferpi > News > ForFirm

ForFirm

26/04/2016

Un nuovo social network per le imprese, a metà strada tra Facebook ed eBay. Da un’idea dell’Incubatore Certificato del Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, nasce ForFirm, piattaforma web dedicata ad amplificare la collaborazione di business tra le aziende di tutta Europa.

Da un’idea dell’Incubatore Certificato del Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, nasce ForFirmpiattaforma web dedicata ad amplificare la collaborazione di business tra le aziende di tutta Europa.

Come racconta il Corriere Innovazione, “i suoi modelli sono Facebook ed eBay, ma il suo pubblico è quello delle aziende del settore manifatturiero. Forfirm è una nuova piattaforma social B2B che mira a facilitare le relazioni e i rapporti commerciali fra le varie industrie mettendole in contatto diretto fra loro. Proprio come Facebook con i singoli utenti, Forfirm permette a tutte le imprese di iscriversi gratuitamente, di creare un profilo al quale legare i propri dipendenti e di “chiedere l’amicizia” ad altre aziende con le quali sviluppare rapporti privilegiati”.

La loro missione? Realizzare un mondo migliore, più equo e sostenibile per le generazioni future. Il loro contributo a questo rinascimento è dato dalla creazione di uno strumento di gestione delle filiere produttive tale da renderle connesse, mobili e collaborative. Grazie ad un’alternativa web sicura, rispetto ai complessi e costosi software a disposizione, FORFIRM ha l’obiettivo di rendere la supply chain ogni giorno sempre più smart.

“Il nostro obiettivo nello sviluppare FORFIRM è duplice” dice il CEO, Enzo Russo, “volevamo creare un ambiente online che fosse sicuro, dove le aziende potessero sentirsi protette nell’ interagire tra loro, e volevamo aggregare tutte le parti distaccate che costituiscono una supply chain complessa in un’unica piattaforma semplice e lineare.”

“Nel fare ciò,” aggiunge il manager di R&D, Victor Klemtz de Abreu Pessoa, “puntiamo a ridurre il totale dei costi operativi e ad aumentare la velocità con la quale gli scambi possono essere realizzati in tutta Europa. Quando le aziende possono comunicare, prendere decisioni e completare delle transazioni online agilmente, anche i profitti possono essere fatti più velocemente”.

 

 

COMMENTI

Eventi