Ferpi > News > Formazione: un corso dedicato alle nuove professioni del web

Formazione: un corso dedicato alle nuove professioni del web

12/04/2013

Ormai non esiste più una separazione tra reale e virtuale: la vita on line è parte integrante di quella cosiddetta reale e ha profondamente cambiato il mondo del lavoro, specialmente nell’ambito della comunicazione e dell’informazione. Alle nuove professioni del web è dedicato il corso Ferpi, condotto da _Giulio Xhaet,_ in programma mercoledì 24 aprile a Milano.

In una realtà lavorativa che appare sempre più frastornata e caratterizzata dalla precarietà, l’unica arma capace di fronteggiarla pare essere la cultura, dunque la Formazione.
Ma dove formarsi? E in quale settore? Oggi indubbiamente Internet è una nuova “cultura” e le nuove professioni del web si stanno ritagliando sempre più massicciamente un posto di prim’ordine nel panorama delle opportunità di lavoro, anche in Italia. Il pieno sfruttamento del potenziale della rete potrebbe alimentare anche nel nostro Paese la crescita economica, offrendo un apporto apprezzabile al PIL nazionale anche nell’immediato futuro, permettendogli di raggiungere e superare il 3% già nel 2015.
La rete è un’estensione del mondo fisico, popolata da persone che esprimono e condividono opinioni. Ormai è evidente, e non vale solo per i più giovani, che quella tra la vita on e off-line sia da intendere non come una dicotomia, quanto come un continuum. Non esiste più la convenzionale separazione tra “reale e virtuale”: la vita sul web è parte integrante di quella cosiddetta reale.
Questi cambiamenti non interessano solo i giovani, ma persone di ogni età, in ogni luogo del nostro pianeta giocando un ruolo di esperienza globale inarrestabile. La digitalizzazione infatti è passata da un ruolo percepito all’inizio come invasivo, a un ruolo pervasivo che facilita o condiziona la vita di tutti i giorni, nel lavoro, nella vita di relazione e personale.
È evidente a tutti che oggi una buona parte della comunicazione non è più veicolata dai media classici (dai TG ai quotidiani) ma da Facebook, Youtube, Twitter, Linkedin. Tra i social network uno dei migliori è LinkedIn che oltre a essere un ottimo “biglietto da visita” da un punto vista professionale, è un potente strumento per mettere in relazione conoscenze, persone, temi e aziende.
Il corso, Le nuove professioni del web, si concentra su alcuni aspetti di questi cambiamenti e pone l’attenzione, oltre che verso le competenze tecniche e sugli strumenti necessari, in particolare su com’è possibile sfruttare LinkedIn al 100% e chi sono i trans media storytelling in una appassionante giornata dedicata alla ricerca di comprendere quali siano i nuovi scenari del web.
Contenuti
From Social Media to Storytelling
Quali sono i “contenuti di qualità” che la vostra realtà può comunicare?
Cosa significa attivare delle dinamiche di corporate storytelling?
Come trasformare la comunicazione in interazione in tempo reale attraverso l’utilizzo mirato dei social media.
Le migliori campagne creative degli ultimi anni hanno saputa raggiungere il difficile pubblica della Facebook generation. Come? Attraverso storie appassionanti, portate alla luce grazie a progetti mirati di storytelling e social engagement.
L’obiettivo dei responsabili di comunicazione e dei creatori/curatori di contenuti diviene così l’ideazione di un ecosistema interattivo che collega una casa madre di contenuti con gli avamposti sociali prescelti.

100% LinkedIn
LinkedIn, con 200 milioni di utenti worldwide di cui 3,5 in Italia, è oggi la piattaforma protagonista indiscussa di professional networking.
Le opportunità che può veicolare sono innumerevoli: dal personal branding alla ricerca di lavoro, alla creazione di partnership e allo sviluppo di buisiness.

Docente
Giulio Xhaet – Founder New Web Jobs – professionidelweb.it, CEO & Co-Founder Appluego – appluego.com, Coordinatore e Docente Sole 24 Ore Business School e Autore del libro “Le Nuove Professioni del Web” edito da Hoepli (www.professionidelweb.it)

COMMENTI

Eventi