/media/post/qq8ltzf/succi.jpg
Ferpi > News > Media e migranti

Media e migranti

11/06/2015

I media di tutto il mondo raccontano i diversi scenari che riguardano migranti e migrazione di popoli colpiti dalla crisi del loro paese. La gestione della comunicazione del fenomeno migratorio, dunque, è centrale per veicolare una maggiore conoscenza e sensibilizzazione di un tema così complesso e in costante evoluzione. Se ne parlerà a Catania, martedì 16 giugno, durante il convegno,  “I volti del Mediterraneo: la percezione del fenomeno migratorio”, organizzato in collaborazione con la Delegazione Ferpi Sicilia.

Da diversi anni l’Italia assiste al costante e inarrestabile flusso di migranti che, a causa della drammatica crisi Nordafricana e Mediorientale, giungono nel nostro Paese e si spostano in tutta Europa, partendo dalla sponda sud del Mediterraneo. Un fenomeno assai complesso sia dal punto di vista umanitario che per i suoi risvolti legati alla sicurezza, all’impatto socio-economico, culturale e politico del Paese.

Martedì 16 giugno Catania ospiterà il convegno dal titolo “I volti del Mediterraneo: la percezione del fenomeno migratorio” presso la sede del Palazzo della Cultura. Promosso da CerpMed Centro Studi e Ricerche sulle Relazioni Pubbliche nel Mediterraneo, l’evento è organizzato in collaborazione con la Delegazione Ferpi Sicilia, guidata da Maria Grazia Lala, con il patrocinio del Comune di Catania, della Comunità di Sant’Egidio e dell’Autorità Portuale di Catania.

Il nostro Paese sta affrontando con impegno e determinazione le azioni di salvataggio, accoglienza, richieste di asilo, gestione della sicurezza del fenomeno migratorio, grazie al lavoro costante, silenzioso  e coordinato tra le diverse autorità governative nazionali e locali, le istituzioni regionali e locali, le Forze Armate, le associazioni di volontariato, senza dimenticare l’impegno profuso dalla società civile.

I media di tutto il mondo raccontano, ormai ogni giorno, i diversi scenari che riguardano migranti e migrazione di popoli colpiti dalla crisi del loro paese. L’informazione circa ciò che accade ogni giorno è nota ormai a noi tutti.

In questo scenario non si può non tener conto di come, attraverso notizie ed immagini, prende forma la percezione del fenomeno nell’opinione pubblica nel senso più ampio.

La gestione della comunicazione del fenomeno migratorio, dunque, è centrale per veicolare una maggiore conoscenza e sensibilizzazione di un tema così complesso e in costante evoluzione, sia verso un pubblico nazionale che internazionale. L’Europa, ad esempio, ha preso consapevolezza anche grazie ad una maggiore conoscenza  scaturita dal modo in cui il fenomeno è stato e viene raccontato, spiegato e veicolato ai diversi livelli istituzionali.

Interverranno al convegno Enzo Bianco - Sindaco di Catania; Giuseppe De Giorgi - Capo Stato Maggiore Marina Militare Italiana; Domenico Manzione - Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Interno; Giovanni Salvi - Procuratore di Catania; Mario Morcone – Capo Dipartimento  per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno; Mauro Casinghini - Direttore CISOM – Corpo Italiana di Soccorso dell’Ordine di Malta; Costanza Esclapon - Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne RAI; Mons. Dario Edoardo Viganò - Presidente della nuova Commissione sui Media del Vaticano; Nunzio Martello - Direzione marittima della Sicilia orientale - Guardia Costiera; Marcelle Padovani - Corrispondente per l’Italia di Nouvel Observateur; Giulia Pigliucci - Free lance Relazioni Pubbliche ONG e terzo settore; Francesco Rocca - Presidente CRI Croce Rossa Italiana; Guglielmo Troina - Capo settore redazione RAI Catania; Fabrizio Villa – fotogiornalista.

Sono previste le testimonianze di Giuseppe Pomilla - Medico CISOM e di Mbaye Guaye - Webmaster profilo FB Giovani per la Pace  – Comunità di Sant’Egidio. Modereranno l’evento Amanda Succi - Vicepresidente Nazionale Ferpi e Presidente Cerpmed, Emiliano Abramo - Comunità Sant’Egidio per la Sicilia e docente di Storia contemporanea all’Università TOR Vergata.

 

Scarica il programma.

COMMENTI

Eventi