Ferpi > News > Il low cost come lusso essenziale, sostenibile, da permettersi tutti i giorni

Il low cost come lusso essenziale, sostenibile, da permettersi tutti i giorni

15/05/2009

La cultura lowcost pone la necessità di ridisegnare una nuova modalità di comunicazione come spazio sociale a più dimensioni. Questa coincide con la mutata complessità delle richieste e delle esigenze di chi fruisce il messaggio e lo significa e in cui, il senso, si genera attraverso i flussi e le circolazioni che lo attraversano. "ll lusso Essenziale" è un evento articolato in dibattiti e workshop per raccontare di un nuovo lusso.

di Antonella Alessandrini


Sperimentare nuove vie attraverso un codice elastico capace di leggere i cambiamenti accelerati di un’umanità in continui movimento ed elaborare un linguaggio che non sia rigidamente circoscritto ma una zona di contaminazione in continua espansione.


La cultura lowcost pone la necessità di ridisegnare una nuova modalità di comunicazione come spazio sociale a più dimensioni che coincide con la mutata complessità delle richieste e delle esigenze di chi fruisce il messaggio e lo significa e in cui il senso si genera attraverso i flussi e le circolazioni che lo attraversano. L’intensità dei flussi sono l’indizio di un’evoluzione delle relazioni sociali verso un modello di comunità “impermanente”.


È l‘avvento dell’intelligenza collettiva in cui i singoli incanalano la loro competenza individuale verso fini e obiettivi condivisi: “Nessuno sa tutto, ognuno sa qualcosa, la totalità del sapere risiede nell’umanità”. Gli esseri umani non si accontentano più di esplorare la rete, ma la nutrono, la espandono con le loro parole, immagini, musiche, idee e tutte le altre possibili forme di espressione. Nasce una nuova scala di riferimento: il sé, la persona, l’essere umano e la valorizzazione della sua vita.


Non sono più spettatori passivi, ma protagonisti attivi di un intreccio che modificherà profondamente il nostro linguaggio e ci consegnerà immagini inedite di una rivoluzione antropologica.


Il concetto di low cost è assolutamente slegato dall’idea di low price e bassa qualità, ma indica una nuova filosofia e stile di vita, fatti di qualità, rispetto per l’ambiente, scelte etiche e sostenibili, tecnologia, tradizione, cultura, esperienza, competitività, formazione e ricerca.


Partendo da una ri-semantizzazione del termine si indica una nuova cultura e una nuova era che richiede nuove risposte, nuove emozioni, nuove consapevolezze ambientali, scelte produttive diverse e nuovi modelli di consumo, che sarebbe davvero riduttivo considerare soltanto come risposta contingente alla riduzione del reddito.


L’evento “Il lusso essenziale”, che è organizzato da Lowcoster, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Comunicazione del Comune di Roma, verrà presentato negli spazi del MACRO FUTURE – Museo di arte contemporanea – il 21, 22, 23 maggio 2009, a Roma, e sarà diviso in convegni e workshop e analizzerà una prima chiave di lettura del low cost: il low cost come lusso essenziale, sostenibile, da permettersi tutti i giorni.


“ll lusso Essenziale” è un evento articolato in dibattiti, workshop con designer, sociologi, artisti, architetti e ‘persone’ per riflettere sullo sviluppo di una quotidianità sostenibile, di un consumo economicamente accessibile e socialmente responsabile.


Un momento di dialogo e confronto per raccontare di un nuovo lusso che si identifica nella qualità, nella tecnologia, nella ricerca, nella creatività, nella curiosità e nell’esperienza. Per conoscere, sperimentare una nuova cultura del lusso e farne emergere il lato responsabile e “conscious”.


Maggiori informazioni nel programma in allegato.



Per maggiori informazioni: www.lowcoster.it

COMMENTI

Eventi